Bankorus, società finanziata da Overstock, non possiede più soldi o dipendenti

Il maggiore azionista di Bankorus, start-up per la gestione patrimoniale tramite blockchain finanziata da Overstock, ha affermato che l'azienda non possiede più denaro.

In una dichiarazione del 6 ottobre, Sonic Zhang ha svelato che i precedenti accordi per il finanziamento di Bankorus sono falliti, e tutti i suoi dipendenti si sono dimessi.

Zhang: 'Bankorus ha finito i soldi'

Zhang sostiene di aver investito oltre un milione di dollari nella compagnia, e di aver scoperto tali problemi soltanto a luglio di quest'anno, durante una discussione con il suo cofondatore dell'azienda Gregory van den Bergh.

"Bankorus ha finito i soldi, perché il secondo round di investitori ha ritirato i propri fondi", ha dichiarato Zhang.

Il fallimento della STO di Overstock

Precedentemente conosciuta con il nome di MICAI, lo scorso anno Bankorus ha tentato di lanciare una Initial Coin Offering (ICO), poco prima che il mercato per questo metodo di finanziamento andasse in crash totale. Dopodiché tZero, piattaforma per security token di Overstock, ha deciso di finanziare la piattaforma, proponendo il passaggio ad una Security Token Offering (STO). 

Zhang spiega che fino ai primi mesi del 2019 la transizione stava procedendo con successo, ma alcuni problemi improvvisi hanno compromesso l'intera operazione. Ora a Bankorus non rimane che un investimento da un milione di dollari in Rato Credit Union, società con sede in Lituania.

L'uomo ha poi aggiunto:

"E i possessori di token non hanno alcuna pretesa legale in merito, sulla base degli accordi da loro firmati."

A settembre, è stata presentata una denuncia class action che accusa Overstock.com, il vecchio CEO Patrick Byrne e il vecchio CFO Greg Iverson di aver condotto una frode finanziaria:

"Nonostante l'imputato Byrne abbia precedentemente e in più occasioni lanciato delle invettive contro lo short selling e il naked short selling, il tZERO Dividend era il suo piano segreto per ottenere la totale egemonia su questi strumenti, quasi riuscendoci."