Accenture e una famosa banca thailandese realizzano una nuova soluzione blockchain per le supply chain

La società di consulenza Accenture ha realizzato un nuovo strumento basato su blockchain per le catene di distribuzione, grazie ad una partnership con una società controllata dalla Siam Commercial Bank, la banca più antica della Thailandia. Lo rivela un comunicato stampa pubblicato il 17 ottobre.

La soluzione, conosciuta come "Procure-to-Pay" o "B2P", è stata progettata e implementata in soli cinque mesi utilizzando la piattaforma Corda di R3, e sarebbe già disponibile per i primi clienti.

Divyesh Vithlani, responsabile della gestione dei servizi finanziari di Accenture nella regione ASEAN ha commentato:

"La parte più interessante della soluzione blockchain è che i risultati sono così tangibili: miglioramento in termini di efficienza, riduzione dei costi e una comodità che tutti gli stakeholder hanno sperimentato con questa piattaforma."

Come spesso segnalato da Cointelegraph, quello delle supply chain è un settore estremamente complesso, grazie al quale molti attori hanno approcciato e implementato soluzioni innovative basate su tecnologia blockchain.

Secondo il comunicato, la tecnologia potrebbe offrire una riduzione dei costi e dei tempi di elaborazione, rafforzando la sicurezza e rimuovendo gli intermediari e le inefficienze che comportano.

Inoltre, i test condotti da SCG (un conglomerato di imprese che hanno contribuito allo sviluppo del tool) ha "dimostrato che la nuova piattaforma migliora l'efficienza e la trasparenza per tutte le parti coinvolte nei processi della catena".

Accenture si era già interessata all'introduzione delle blockchain nel settore delle supply chain a luglio, grazie ad una partnership con Thales per integrarle nell'industria aerospaziale e pubblicando un brevetto per una soluzione logistica depositato a gennaio.