I dati di Google Trends segnalano un picco di ricerche per la parola “Bitcoin” tra i residenti negli Stati Uniti nell’ultima settimana. Il traffico più intenso si registra intorno all’1 di notte, Eastern Time. I dati suddivisi per fasce orarie sono disponibili solo per sette giorni, quindi non sappiamo se questo sia un pattern stabile o uno sviluppo recente.

Grafico di Google Trends per la parola “Bitcoin”. Fonte: Google Trends.

Di tutti gli Stati americani, la California è quella più attiva durante questa fascia oraria, probabilmente perché l’1 di notte nel fuso orario della costa est equivale alle 10 di sera sulla costa ovest, e quindi c’è ancora un po’ di tempo per fare ricerche su internet prima di andare a dormire.

Grafico di Google Trends relativo all’ultimo mese per la parola “Bitcoin”. Fonte: Google Trends.

Un picco di interesse per il Bitcoin nell’ultimo mese non dovrebbe sorprendere, data la concomitanza del Twitter Hack di questi giorni. Proprio come disse Satoshi Nakamoto nel lontano 2010, facendo riferimento al caso WikiLeaks, “sarebbe stato bello se questa attenzione fosse arrivata in un contesto diverso”.

Nelle ultime due settimane abbiamo anche assistito a un notevole incremento delle ricerche su Google per il termine "Chainlink": quest'anno il prezzo della criptovaluta è notevolmente aumentato, generando un forte interesse fra gli utenti.