Bakkt ha svelato la data di lancio dei propri future basati sul Bitcoin

A partire dal 22 luglio di quest'anno, la piattaforma per criptovalute Bakkt darà inizio alla fase di testing del suo primo prodotto: contratti future fisici basati sul Bitcoin (BTC). La notizia è stata confermata all'interno di un post pubblicato sul blog ufficiale, ma molti dettagli riguardanti il progetto rimangono ancora poco chiari.

"In data 22 luglio, due giorni dopo il 50° anniversario dell'Apollo 11, Bakkt avvierà la fase di testing dei propri future basati su Bitcoin, elencati e scambiati su ICE Futures US, e compensati su ICE Clear US", ha commentato Adam White, Chief Operating Officer della compagnia. L'uomo ha poi aggiunto:

"Non si tratta di un piccolo passo. Questo lancio introdurrà un nuovo standard di accesso ai mercati delle criptovalute. A differenza di altri mercati, la partecipazione da parte delle istituzioni al settore delle criptovalute è stata fino ad oggi ostacolata da limitazioni come infrastrutture carenti e scarsa chiarezza normativa."

White ha comparato questa iniziativa al primo atterraggio sulla Luna, in quanto anche Bakkt ha dovuto superare immensi ostacoli per offrire un prodotto basato su criptovalute totalmente regolamentato, e che possa pertanto attrarre l'interesse degli investitori istituzionali.