Binance offre una taglia da 250.000$ per l'arresto degli hacker

L'exchange di criptovalute Binance offrirà una taglia pari a 250.000$ a chiunque scoverà gli hacker coinvolti nell'incidente del 7 marzo, ha annunciato nella giornata di ieri l'azienda.

Secondo l'annuncio, la prima persona a fornire informazioni che porteranno all'arresto legale dei criminali, in qualsiasi giurisdizione, riceverà un premio in Binance Coin (BNB), una valuta scambiata e utilizzata all'interno della piattaforma. Nel caso in cui molteplici fonti aiutassero nell'arresto finale, la taglia verrebbe suddivisa.

Nella dichiarazione, Binance sottolinea l'importanza di uno sforzo comune per contrastare crimini e comportamenti immorali nella comunità delle criptovalute:

“Per garantire la sicurezza della comunità delle criptovalute, non possiamo semplicemente giocare in difesa. Dobbiamo prevenire in maniera attiva qualsiasi tentativo di hacking prima che accada, nonché andare fino in fondo dopo l'accaduto. Nonostante l'attacco informatico del 7 marzo ai danni di Binance non abbia avuto successo, si è chiaramente trattato di un tentativo ben organizzato e su larga scala. Questo problema va affrontato.

Oltre alla taglia corrente, Binance ha anche messo a disposizione ben 10 milioni di dollari in criptovalute per taglie future, così da combattere qualsiasi tentativo di hacking ai danni della piattaforma. Nella dichiarazione, Binance ha anche invitato gli altri exchange a fare lo stesso. "Proteggere i vostri fondi è ed è sempre stata la nostra principale priorità!", ha aggiunto.

Gli utenti hanno avvisato Binance della violazione in corso non appena hanno notato transazioni irregolari e non autorizzate nei loro conti. L'esatto metodo utilizzato dagli hacker non è ancora chiaro, anche se alcuni utenti hanno ipotizzato che delle chiavi API compromesse avrebbero consentito ai criminale di aggirare il sistema di autenticazione a due fattori di Binance. L'exchange ha ripristinato le attività di trading il giorno successivo, in data 8 marzo.