Bitcoin verso quota 3.700$, guadagni per le criptovalute principali

Martedì 15 gennaio — tutte le prime 20 criptovalute per capitalizzazione di mercato sono in lieve/medio rialzo rispetto alle quotazioni registrate nella giornata di ieri. Il prezzo del Bitcoin (BTC) si è nuovamente avvicinato ai 3.700$, come mostrano i dati di Coin360.

Market visualization

Grafico fornito da Coin360

Al momento della stesura di questo articolo, il Bitcoin ha guadagnato quasi il 3%, aggirandosi a quota 3.680$ A livello settimanale, la criptovaluta più famosa al mondo è ancora in netta perdita, essendo partita da un valore di 4.060$.

Bitcoin 7-day price chart

Grafico settimanale del valore del Bitcoin. Fonte: CoinMarketCap

Ripple (XRP) guadagna poco meno del 3%, con un valore di 0,33$. Durante l'ultima settimana, partita con una quotazione di 0,36$, il token californiano ha raggiunto un picco di 0,38$.

Ripple 7-day price chart

Grafico settimanale del valore di Ripple. Fonte: CoinMarketCap

Migliore la prestazione di Ethereum (ETH), che ha registrato un incremento di quasi l'8%. Al momento della stesura di questo articolo, ETH si trova a quota 128$. Anche la terza criptovaluta per capitalizzazione di mercato è in perdita a livello settimanale, essendo partita da una base di 152$.

Ethereum 7-day chart

Grafico settimanale del valore di Ethereum. Fonte: CoinMarketCap

Tra le criptovalute della top 20, spiccano i guadagni di EOS (EOS), Tron (TRX), Cardano (ADA) e Maker (MKR), tutte comprese tra il +5 e il +13%.

La capitalizzazione complessiva del mercato, che si aggira dai 122,8 miliardi di dollari, è ancora lontana dai 136,7 miliardi dell'ultima settimana.Total crypto market cap 7-day chart

Capitalizzazione complessiva del mercato negli ultimi sette giorni. Fonte: CoinMarketCap

Come segnalato nella giornata di oggi, l'ex rappresentante repubblicano George Nethercutt ha dichiarato che l'approccio corrente dei regolatori degli Stati Uniti al settore delle criptovalute sta ostacolando l'innovazione.

Sempre oggi, l'exchange neozelandese Cryptopia ha sospeso i suoi servizi dopo aver individuato un importante attacco hacker che avrebbe causato "perdite significative".