Everipedia lancia ufficialmente la propria enciclopedia peer-to-peer basata sulla rete EOS

Everipedia, start-up operante nel settore blockchain con sede nelle Isole Cayman, ha ufficialmente lanciato la propria enciclopedia peer-to-peer (P2P). Il progetto, che mira a realizzare "un'enciclopedia operante autonomamente senza il bisogno di pubblicità o donazioni", è basato sulla rete EOS. I curatori verranno inoltre ricompensati con uno speciale token, detto "IQ".

Larry Sanger, attuale CIO di Everipedia e vecchio cofondatore di Wikipedia, ha affermato di "essere entusiasta di aver finalmente rilasciato il Minimum Viable Network, che permette agli utenti di creare e votare articoli in maniera decentralizzata".

A giugno di quest'anno Jimmy Wales, il secondo fondatore di Wikipedia, aveva tuttavia affermato di non essere particolarmente interessato al settore blockchain. Ha tuttavia aggiunto:

"Sono molto affascinato dall'idea. Molte persone mi hanno proposto il loro progetti per quanto riguarda il settore del giornalismo, ma non vedo come una cosa del genere possa avere molto senso. Continuerò a riflettere sulla questione".

Durante una recente intervista con Bloomberg, il cofondatore e presidente di Everipedia Sam Kazemian ha sottolineato che la realizzazione di IQ è stata una delle sfide più ardue da superare:

"Progettare economie basate sui token, effettivamente funzionanti e che abbiano un senso, è certamente uno degli aspetti più impegnativi", ha dichiarato.

"È facile realizzare un token, e poi utilizzarlo soltanto come unità di conto all'interno di un qualche servizio. Ma non è questo che fa IQ".