Cina: la banca centrale presenta la ‘Blockchain Registry Open Platform’

La banca centrale cinese ha realizzato la prima di quelle che saranno probabilmente molte implementazioni Blockchain sotto forma di Blockchain Registry Open Platform (BROP), rilasciandola ufficialmente lunedì 26 marzo.

Presentato al Global Financial Science and Technology Summit tenuto nella città di Hangzhou, BROP è un protocollo Blockchain sviluppato dallo Zhongchao Blockchain Research Institute. L'Istituto è l'ultimo anello di una catena di filiali di proprietà della People’s Bank of China (PBOC).

BROP si rivolge a diversi settori economici e mira principalmente a ridurre gli oneri burocratici, compresi i requisiti di autenticazione per gli organi governativi.

"Abbiamo cominciato a lavorare con la tecnologia Blockchain nei primi mesi del 2015 e abbiamo istituito lo Zhongchao Blockchain Research Institute l'anno scorso", ha dichiarato Fan Guifu, CEO dell'umbrella company Zhongchao Credit Card Industry Development, al quotidiano Tencent.

"Il nostro obiettivo principale è lo sviluppo di Blockchain e delle altre tecnologie finanziarie emergenti."

Anche se la dura posizione cinese sulle criptovalute continua, la tecnologia Blockchain ha catturato l'interesse delle autorità da ormai parecchio tempo.

Ad agosto, Cointelegraph ha segnalato una cospicua manovra di assunzioni di esperti Blockchain da parte della PBOC.