Cina: il Ministero dell'Informazione rilascia una classifica delle criptovaluta. Ethereum 1°, Bitcoin 13°

In Cina, il Ministero dell'Industria e dell'Informazione ha recentemente pubblicato una classifica ufficiale delle criptovalute. Un gruppo di "esperti locali" ha assegnato la prima posizione a Ethereum e solo la tredicesima al Bitcoin, su un totale di 28 posizioni.

Stando a quanto riportato dal portale d'informazione locale China Electronics News (CEN), secondo il governo cinese le prime cinque criptovalute più importanti al mondo sarebbero le seguenti: Ethereum, Steem, Lisk, NEO e Komodo. L'informazione è arrivata a noi grazie a cnLedger, un profilo Twitter specializzato in notizie provenienti dall'oriente:

La prima parte della valutazione include solo 28 criptovalute, ma il Ministero dell'Industria e dell'Informazione ha già rivelato di voler espandere tale l'iniziativa, includendo in futuro progetti blockchain pubblici e ulteriori monete digitali.

"Esperti e studiosi di prim'ordine" hanno contribuito a stilare questa classifica, calcolata sulla base di tre valori: tecnologia, applicazioni e innovazione.

Ethereum ha ottenuto ottimi voti in ognuna delle tre categorie. Al contrario, Bitcoin risulta carente in tecnologia e applicazioni, superando al tempo stesso qualsiasi altra criptovaluta per quanto riguarda l'innovazione.

"Tale risultato mostra che il massimo rappresentante della tecnologia blockchain di seconda generazione è pertanto Ethereum", ha concluso il CEN. Ciononostante molti utenti occidentali hanno espresso la propria confusione su Twitter, incapaci di comprendere la logica seguita dalla Cina per stilare tale classifica.