Coinbase salva accidentalmente le password non criptate di 3.420 clienti

Coinbase, popolare piattaforma statunitense per il trading di criptovalute, ha contattato tramite e-mail 3.420 clienti a causa di un errore avvenuto durante il processo di registrazione: pare infatti che alcuni dati personali estremamente importanti fossero stati archiviati in chiaro all'interno dei server di Coinbase. Gli utenti interessati dovranno modificare le proprie password per garantire la sicurezza dei conti.

Pare che durante la registrazione fosse possibile, in casi molto rari, imbattersi in un errore. In tal caso la piattaforma negava la registrazione da parte degli utenti, ma salvava comunque le loro credenziali: fra queste nome e cognome, indirizzo e-mail, password e Stato di residenza nel caso dei clienti statunitensi.

Stando ad un recente annuncio, Coinbase assicura che il problema è ora stato risolto, e i dati sulla piattaforma "non potranno più essere consultati o utilizzati in maniera impropria". L'azienda garantisce inoltre che nessuna di queste informazioni è stata compromessa, e che tutti gli utenti interessati sono stati prontamente contattati.

Coinbase espande i propri servizi di custodia

Coinbase Custody ha recentemente confermato l'acquisizione di Xapo, azienda fondata nel 2014 e specializzata nell'archiviazione sicura di asset crittografici. Con oltre 120 clienti situati in 14 paesi differenti, Coinbase Custody è in poco tempo divenuto il più importante servizio di custodia per criptovalute al mondo.