Responsabile legale di Coinbase: il dollaro digitale dovrebbe essere creato dal settore privato

Il responsabile legale di Coinbase Brian Brooks ritiene che il governo degli Stati Uniti dovrebbe fare un passo indietro e consentire al settore privato di creare il dollaro digitale statunitense.

Il settore privato dovrebbe costruire la tecnologia

In un pezzo pubblicato su Fortune il 4 novembre, Brooks si è chiesto se il governo degli Stati Uniti dovesse creare il dollaro digitale o se il settore privato fosse in grado di farlo in modo più efficace:

"La strada migliore da percorrere è quella che sfrutta la notevole capacità di innovazione del nostro Paese e riflette anche la storica pratica del governo di stabilire ampie linee guida per l'innovazione privata all'interno del sistema finanziario. Ciò significa lasciare che gli innovatori inventino e lasciare che il governo regoli. In breve: il settore privato dovrebbe costruire la tecnologia e il settore pubblico dovrebbe impostare la politica monetaria."

Brooks concorda sul fatto che gli Stati Uniti continuano a ricoprire un ruolo leader nelle iniziative di innovazione tecnologica del mondo, ma anche che questa leadership è "fornita dal settore privato, non dal governo". È quindi preoccupato che il governo soffocherà l'universo delle criptovalute e sviluppo delle tecnologie sottostanti:

"Gli Stati Uniti possono prende il comando senza esercitare un controllo non necessario sulle decisioni tecnologiche che stanno fornendo un maggiore accesso al nostro sistema finanziario. Tutto ciò può essere fatto anche dando potere alle autorità delle banche centrali e creando trust tra individui e istituzioni. "

Gli Stati Uniti dovrebbero consentire alle società di crittografia di innovare per competere con la Cina

Mike Wasyl, managing partner di DeerCreek, una società di strategia aziendale focalizzata sul fintech che opera nella regione dell'Asia Pacifica e negli Stati Uniti, ha affermato che gli Stati Uniti si sono bloccati sul fronte dell'innovazione a causa delle eccessive regolamentazioni, e dovrebbero invece prendere spunto dalla Cina, che sta perseguendo attivamente una CBDC:

"La Cina sta prendendo decisioni macroeconomiche molto ampie. Vogliono mantenere il controllo ed essere visti come leader e quindi adottare la blockchain pubblicamente; come abbiamo visto di recente, susciterà molto interesse."