L'exchange di criptovalute Kraken smentisce i rumor sui licenziamenti improvvisi in Canada

Secondo quanto riportato il 6 settembre da Finance Magnates, l'exchange di criptovalute Kraken, attualmente l'undicesimo exchange in termini di volume di transazioni giornaliere, ha smentito le voci secondo cui avrebbe licenziato del personale nella sua unità di Halifax, in Canada.

La smentita arriva dopo che un thread su un subreddit locale sosteneva che "l'unità 102 a 60 Highfield Park Drive" di Kraken aveva licenziato "centinaia di persone ... dopo averle fatto firmare un documento di dimissioni volontarie", e che si era venuta a creare una "gigantesca confusione" in risposta a una presunta violazione di sicurezza. Il redditor in questione ha poi posto la domanda: "c'è qualcuno qui che rientra tra quelle persone?"

Nonostante la domanda incerta inserita alla fine del post, alcuni dettagli sono stati confermati da un'altra persona che risponde nei commenti:

"10:00, riunione obbligatoria. Sicurezza ovunque, ci viene chiesto di consegnare i nostri portachiavi. Seduti in sala mensa, ci hanno detto che a causa dei volumi in calo (sia di trading che di ticket d'assistenza) e alla luce dell'apertura di un nuovo ufficio in Asia, c'è bisogno di ridurre i costi e il licenziamento di nuovi assunti ( meno di 3 mesi, circa 57 persone) non era sufficiente. "

Il redditor sostiene inoltre che in caso di dimissioni volontarie entro "venerdì a mezzogiorno", avrebbero ricevuto "8 settimane di paga come buonuscita", mentre in caso contrario, la società non avrebbe potuto garantire ulteriore impiego. "Sembra proprio che siamo stati licenziati, no?" Ha scritto l'autore del post.

Un altro utente sostiene che l'avviso di sicurezza era dovuto alla "compromissione" della struttura, ossia ad una violazione fisica, piuttosto che di rete.

Finance Magnates cita il tweet del team di supporto di Kraken:

"Possiamo confermare che non stiamo sospendendo nessuna operazione, e che non c'è stata nessuna violazione di sicurezza. Tutto procede come dovrebbe e in modo sicuro. Grazie per averci contattato!"

La smentita è stata poi ribadita in un secondo tweet qualche ora dopo.

Circa sei mesi fa, un report di Business Insider sosteneva che la società stava per raggiungere i 1000 dipendenti e che fosse pronta ad assumere altre 800 persone.

Nonostante ciò, ad aprile Kraken ha sospeso i suoi servizi di trading per i residenti in Giappone, citando come ragione i costi troppo elevati.