Gli esperti prevedono per le criptovalute una corsa al rialzo nel 2018: fino a 50.000$ per il Bitcoin, un trilione per il mercato generale

Dopo alcuni giorni di instabilità durante la settimana per il mercato delle criptovalute, tra cui il calo sotto i 7.000$ del Bitcoin (BTC) per la prima volta da novembre, diversi esperti di criptovalute hanno predetto una corsa al rialzo generale. Gli esperti hanno affermato alla CNBC, in data 7 febbraio, che entro fine anno il valore totale del mercato delle criptovalute potrebbe raggiungere il trilione di dollari, mentre il BTC potrebbe arrivare a 50.000$.

Jamie Burke, CEO di Outlier Ventures, primo incubatore europeo basato su Blockchain, ha dichiarato alla CNBC di prevedere un rialzo seguito da una stabilizzazione generale del mercato:

"Crediamo che alla fine di febbraio il mercato vedrà un rialzo simile se non maggiore a quello dello scorso anno, raggiungendo potenzialmente il limite del trilione di dollari, prima che arrivi l'inverno delle criptovalute ed il mercato cominci a seguire le regole fondamentali dell'economia."

Thomas Glucksmann, responsabili degli affari APAC di Gatecoin, prevede regolamentazioni, l'introduzione di un capitale istituzionale e avanzamenti tecnologici come il Lightning Network come fattori principali dell'ascesa dei prezzi delle criptovalute. Ha comunicato a CNBC tramite email:

"Non c'è motivo per cui non dovremmo vedere il Bitcoin spingere verso i 50.000$ entro dicembre."

Ad aprile 2017, quando il BTC raggiunse il vecchio record di 1.300$, Glucksmann aveva rilasciato un commento riguardo al collegamento tra il salto di prezzo e l'inizio della revisione della proposta di Bitcoin ETF dei gemelli Winklevoss da parte della US Securities and Exchange Commission (SEC).

L'udienza congiunta della SEC e della Commodity Futures Trading Commission (CFTC) tenutasi ieri potrebbe aver aiutato alla ripresa non indifferente alla quali abbiamo assistito oggi, in data 7 febbraio.

Glucksmann ha anche scritto che un possibile elemento di crescita del mercato potrebbe essere il rilascio di un ETF basato su criptovaluta, simile a quando il prezzo del BTC schizzò a 16.800$ a dicembre del 2017 dopo il lancio dei future CBOE:

"Un semplice antipasto per i rialzisti, o il catalizzatore della ripresa, sarà il rilascio di un nuovo strumento basato su criptovalute e introdotto in qualche grande exchange. Ci sono diversi candidati per la posizione, è solo questione di tempo prima che avremo un ETF (exchange-traded fund) sostenuto da criptovalute."

Mick Sherman, CEO di Hercules Tech, ha aggiunto alla NBC che altre cose da controllare nei prossimi mesi saranno gli utility token come IOTA, NEO e Ethereum:

"Utility token e asset, con una piattaforma funzionante e motivi ben chiari per necessitare sia di una blockchain che di un proprio token, è più probabile che guadagnino valore durante quest'anno. Alcuni di questi cryptoasset non verranno usati per anni, non avranno quindi valore utilitario.”

Ran Neuner, conduttore di CryptoTrader su CNBC, ha messo in evidenza il suo tweet del 1 febbraio che predice che il Bitcoin arriverà ai 50.000$ entro la fine del 2018: