La società di analisi Santiment evidenzia che il sentiment del settore crypto ha quasi raggiunto i valori più bassi del 2021, sebbene alcuni esperti continuino a prevedere un target di prezzo di 400.000$ per Bitcoin (BTC).

Secondo Santiment, il pessimismo è dovuto alla contrazione del prezzo di Bitcoin al di sotto dei 60.000$: attualmente oscilla attorno ai 57.500$. In questo periodo anche Ether (ETH) fatica a rimanere sopra quota 2.000$.

"L’umore delle persone verso #Bitcoin ed #Ethereum sembra essere entrato in territorio estremamente negativo, dopo che questa settimana $BTC è sceso sotto i 60.000$ e $ETH sotto 2.000$. Storicamente, acquistare durante questi periodi di #FUD e paura è un'opportunità rialzista."

Altre piattaforme di analisi mostrano invece un cambiamento meno marcato: Augmento sostiene che il sentiment del mercato crypto sia passato da "rialzista" a "leggermente ribassista". Il Crypto Fear and Greed Index di Alternative non mostra invece alcun cambiamento: l'indicatore si trova ancora su "Greed".

Crypto Fear and Greed Index. Fonte: Alternative

Il sell-off di ieri, il quale ha visto la market cap del settore scendere al di sotto dei 1.800 miliardi di dollari per poi tornare a 1.900 miliardi, non sembra perturbare gli analisti. Il fondatore di Quantum Economics, Mati Greenspan, l’8 aprile ha affermato in una sua newsletter che il calo si è verificato su volumi molto bassi.

Prezzo, volume reale e difficoltà di Bitcoin. Fonte: Messari

Greenspan ha evidenziato che in questo momento i miner non sembrano intenzionati a vendere i loro Bitcoin, segno che si aspettano futuri incrementi di prezzo. Ciò è anche testimoniato dal fatto che l’hash rate del network ha raggiunto un nuovo massimo storico di 179.000.000 EH/s.

La crescita di BTC è appena iniziata

Un recente report di Mike McGlone, Intelligence Strategist di Bloomberg, ha previsto che, sulla base delle bull run precedenti, la criptovaluta potrebbe toccare i 400.000$:

"A settembre, la volatilità a 180 giorni di Bitcoin ha quasi raggiunto il minimo storico di ottobre 2015. Dal prezzo medio di quel mese al picco del 2017, BTC è cresciuto di oltre 50 volte."

Sebbene il report non indichi una finestra temporale precisa per quando tale picco verrà raggiunto, specifica che nel prossimo trimestre Bitcoin potrebbe "rompere la resistenza a 60.000$ e dirigersi verso 80.000$."

Su Twitter, l'account Ecoinometrics ha scritto che, storicamente, il prezzo di Bitcoin cresce in maniera sostanziale circa 300-350 giorni dopo il precedente halving. Al momento siamo a 329 giorni dall’ultimo halving: se la storia dovesse ripetersi, a maggio il prezzo potrebbe persino raggiungere quota 387.000$!

Previsione del prezzo di Bitcoin. Fonte: Twitter