Binance Research: i trend nei prezzi delle criptovalute indicano che il mercato ribassista potrebbe essersi concluso

Secondo una nuova analisi pubblicata dall'exchange di criptovalute Binance l'11 aprile, i prezzi del Bitcoin (BTC) e delle altcoin potrebbero avere già toccato il loro punto più basso.

Binance Research, braccio dell'exchange dedicato all'analisi del settore, ha esaminato vari fenomeni e trend rilevati all'interno dei mercati delle criptovalute.

Uno di questi è la correlazione tra i prezzi del Bitcoin e delle altcoin: i dati raccolti dal 2014 al 2019 confermano che a metà marzo è stato registrato il periodo di correlazione più lungo nella storia del mercato.

Studiando gli andamenti storici, tali periodi tendono ad innescare un'inversione di trend. L'intervallo di 90 giorni rilevato da Binance comprende il calo del Bitcoin da 6.500$ a circa 3.100$, cosa che secondo l'exchange potrebbe tradursi in un rimbalzo dei mercati dopo la fine del periodo di correlazione.

"Essendo stati raccolti da un periodo caratterizzato dalle più alte correlazioni interne registrate nella storia delle criptovalute, i dati potrebbero supportare l'idea che il mercato abbia già toccato il fondo", riassume la società.

Come riportato da Cointelegraph, Binance aveva già studiato la relazione tra i prezzi del Bitcoin e quelli delle altcoin, rilevando che queste ultime stavano diventando sempre meno correlate al BTC e sempre più legate al dollaro USA.

L'ultimo bollettino di Binance Research ha anche approfondito la situazione degli investitori: quelli istituzionali controllano circa il 7% della riserva circolante, sostiene Binance, equivalente a circa un tredicesimo del controllo istituzionale esercitato sui mercati azionari statunitensi.

Nella settimana scorsa, Thomas Lee, analista di Wall Street e fondatore di Fundstrat Global Advisors, ha rivelato che il suo "Bitcoin Misery Index" (BMI) ha raggiunto il valore più alto degli ultimi tre anni.