Il valore totale bloccato nella finanza decentralizzata, un parametro che misura l’importo degli asset dedicati all’ecosistema DeFi, ha raggiunto i 18 miliardi di dollari, stando ai dati di DeFi Pulse.

Grafico del TVL. Fonte: DeFi Pulse

Anche se il grafico potrebbe suggerire che l’adozione della DeFi è in crescita, occorre la giusta interpretazione per comprenderlo correttamente. Il valore totale bloccato costituisce spesso un parametro imperfetto in questi scenari. Le differenze nel modo in cui viene calcolato, misure adottate da certi protocolli per gonfiarlo artificialmente o semplicemente rialzi del prezzo degli asset sottostanti possono creare la parvenza di crescita nonostante la possibile assenza di quest’ultima.

Il parametro del TVL regolato di DappRadar, che calcola il valore totale bloccato fissando i prezzi degli asset all’inizio del periodo in esame, può aiutare a fare luce sulla situazione attuale.

Valore totale bloccato regolato e puro. Fonte: DappRadar

Il parametro regolato suggerisce che la DeFi è in realtà cresciuta ben poco da ottobre 2020. Misurando prezzi costanti, il valore totale bloccato è rimasto intorno a 9 miliardi di dollari per l’intera durata dei bull market di Bitcoin (BTC) e Ether (ETH). Questo significa che non c’è stato alcun afflusso netto di nuovi asset, quanto piuttosto un notevole aumento di valore degli asset esistenti.

Nonostante ciò, tra il 4 e il 5 gennaio è visibile un considerevole aumento del TVL, attribuibile in gran parte a SushiSwap. L’exchange decentralizzato continua ad attirare incredibili quantità di liquidità attraverso le ricompense SUSHI permanenti. Il menu Onsen lanciato di recente ha l’obiettivo di fornire incentivi a un set in costante evoluzione di pool di liquidità, dedicate prevalentemente a token più piccoli. L’exchange ha attirato circa 2.000 BTC (62 milioni di dollari), 40 milioni di Dai e 60.000 ETH (60 milioni di dollari) in un giorno.

Un altro grande vincitore in termini di TVL è Synthetix (SNX), ma la crescita in questo caso può essere attribuita in larga misura al rialzo del 30% di SNX. Il token viene utilizzato per collateralizzare asset sintetici emessi sulla piattaforma, quindi gli aumenti del suo prezzo hanno comunque un effetto diretto sull’adozione della piattaforma.

Anche se di recente gli afflussi verso la DeFi hanno registrato una stagnazione, il settore mostra ancora volumi e adozione sani. Le commissioni elevate di Ethereum stanno probabilmente ostacolando un’ulteriore crescita, ma le tecnologie di scalabilità basate su rollup potrebbero presto sistemare le cose.