Ad appena due giorni dal lancio, il Mainnet di EOS viene 'messo in pausa'

Ad appena 48 ore dal lancio, il Mainnet di EOS è stato "messo in pausa": la notizia è stata rivelata dai principali Block Producer (BP) della rete, i quali hanno pubblicato numerosi resoconti su Twitter e Steemit. Mentre i BP e Standby Node tentano di "identificare e risolvere il problema", pare che le transazioni sul Mainnet siano "congelate".

EOSUK, uno dei candidati a BP di EOS, segnala che il sistema di monitoraggio della rete mostra numerosi BP evidenziati in rosso: questo significa che, per qualche motivo, le loro API non rispondono.

Stato della rete EOS in data 16 giugno: Fonte: EOS Network Monitor

Secondo EOSUK, una delle possibili cause del blocco generale potrebbe essere un attacco DDoS.

Un'ora dopo l'identificazione del problema, i Block Producer hanno poi aggiornato il proprio messaggio su Steemit, affermando di essere riusciti ad elaborare "un metodo per far ripartire la chain". Le normali operazioni dovrebbero ripartire entro 6 ore dall'orario di pubblicazione del recosonto.

I mercati hanno reagito moderatamente alla notizia. Il valore di EOS è diminuito del 3% nelle ultime 24 ore, portando il prezzo della moneta a 10,43$.

Ad oggi EOS è la ICO che ha ottenuto il maggior numero di sovvenzioni nella storia, ottenendo nei mesi precedenti al lancio la bellezza di 4 miliardi di dollari. Lo scopo ultimo della rete è quello di competere con Ethereum nel settore delle applicazioni decentralizzate (DApp).