L'Ethereum Foundation conferisce 2,46$ milioni agli sviluppatori del network

L'Ethereum Foundation (EF) ha annunciato l'erogazione di oltre 2,46 milioni di dollari in sovvenzioni per finanziare lo sviluppo di Ethereum 2.0.

In un post pubblicato sul blog ufficiale il 26 agosto, l'EF ha annunciato di aver "assegnato dei premi finanziari a vari team di sviluppo client." Come primo approccio alla fase di sviluppo, i team in questione hanno il compito di creare delle testnet compatibili con più client.

I fondi saranno destinati a nove aziende e ricercatori. Harmony ha ricevuto 189.000$ per il client Prysm, Sigma Prime ha ottenuto 485.000$ per il suo client Lighthouse, Status ha ricevuto 500.000$ per il client Nimbus e 150.000$ per lo sviluppo dei protocolli di rete, mentre Whiteblock ha ricevuto 184.000$ per il supporto sulle testnet e l'interoperabilità.

L'analista Dmitry Khovratovich ha ricevuto 10.000$ per produrre un rapporto sulla sicurezza di alcuni aspetti della prima versione di ETH 2.0 e Chainsafe ha ricevuto 217.500$ per lo sviluppo del suo client Lodestar.

Altri premi ancora da distribuire

Il post rivela inoltre che l'EF ha allocato delle bounty da 5 ether (ETH) per le raccomandazioni che verranno incluse nella fase 0 di Ethereum 2.0, prima del lancio della chain.

Una serie di bounty sono state invece dedicate alla ricerca sulla funzione pseudo-casuale di Legendre, che dovrebbe far parte dell'imminente schema proof of custody. Infine, la fondazione intende anche premiare i vincitori della STARK-friendly hash challenge, che mira a valutare la sicurezza delle attuali funzioni di hashing STARK-friendly.

Come riportato da Cointelegraph a luglio, il primo stage della transizione del network ad Ethereum 2.0 è previsto per il 3 gennaio 2020.