Record di volumi per il rivale decentralizzato di Hearthstone in seguito allo scandalo di Blizzard

Gods Unchained, gioco di carte collezionabili basato su Ethereum (ETH), ha superato i volumi di CryptoKitties in seguito allo scandalo che ha coinvolto Blizzard Entertainment.

Stando ai dati raccolti da Coin Metrics, nell'ultimo mese l'interesse in Gods Unchained è aumentato in maniera esponenziale, oltrepassando di gran lunga le cifre registrate nel 2017 da CryptoKitties.

Gods Unchained, 500.000 trasferimenti NFT al giorno

Ogni giorno su Gods Unchained vengono effettuati quasi 500.000 trasferimenti di Non-Fungible Token (NFT). Per contro, anche all'apice della mania per CryptoKitties di fine 2017 questi trasferimenti non hanno mai superato un volume pari a 100.000.

Questa eccezionale crescita è probabilmente dovuta alla reazione negativa della comunità contro Blizzard, sviluppatore di videogiochi di enorme successo come World of Warcraft e Overwatch, che lo scorso mese si è ritrovata coinvolta in un vero e proprio incubo mediatico.

La compagnia ha infatti deciso di revocare il premio in denaro vinto al termine di un importante torneo di Hearthstone dal giocatore Chung Ng Wai, conosciuto anche con il nome di Blitzchung, che aveva espresso il proprio sostegno per le proteste attualmente in corso a Hong Kong.

Gli sviluppatori di Gods Unchained hanno colto la palla al balzo, affermando su Twitter che avrebbero personalmente rimborsato Chung.

A differenza di Hearthstone, spiega Coin Metrics, Gods Unchained gestisce la propria collezione di carte in maniera decentralizzata:

"A differenza di Hearthstone, Gods Unchained si basa sulla blockchain di Ethereum e ognuna delle sue carte rappresenta un token ERC-721. Questo significa che gli utenti possiedono davvero le proprie carte, e possono scambiarle liberamente su un mercato aperto in maniera simile a qualsiasi altra criptovaluta."