'Rendiamo il governo pronto per la blockchain', afferma il CTO di IBM al Congresso degli Stati Uniti

Durante un incontro di oggi, IBM ed i membri del Congressional Blockchain Caucus degli Stati Uniti hanno discusso riguardo all'utilizzo della tecnologie blockchain nei sistemi d'identificazione, pagamenti e catene logistiche. In particolare, il colosso della tecnologia ha presentato un resoconto dal titolo "The Impact of Blockchain for Government: Insights on Identity, Payments, and Supply Chain", scritto in collaborazione con il Congressional Blockchain Caucus.

Tale documento sintetizza una serie di discussioni avvenute tra i deputati statunitensi Jared Polis, autore del "Cryptocurrency Tax Fairness Act" che propone l'abolizione delle imposte sulle transazioni in criptovalute inferiri ai 600$, e David Schweikert, alle quali hanno anche partecipato Thomas Hardjono, direttore tecnico del Massachusetts Institute of Technology (MIT), e Jerry Cuomo, vicepresidente per la tecnologia blockchain e CTO di IBM.

IBM e il MIT hanno organizzato tre incontri con i membri del Congresso, per discutere della necessità da parte del governo di promuovere l'innovazione nel settore blockchain e finanziare lo sviluppo di sandbox normativi, i quali permettono allo stato di sperimentare con svariate soluzioni prima di procedere con la loro effettiva implementazione nel mercato.

Come tuttavia affermato da Cuomo durante la conferenza stampa, gli esperti "possono anche studiare la blockchain tutto il giorno", ma la tecnologia dovrà essere prima o poi resa disponibile ai cittadini. Ha poi sottolineato che "è questo il momento per gli Stati Uniti di agire" per quanto riguarda l'integrazione della blockchain nella vita di tutti i giorni, aggiungendo:

"La blockchain è pronta per il governo, rendiamo il governo pronto per la blockchain".

Il deputato Plis, che aveva precedentemente proposto di rendere il Colorado "un centro nazionale per l'innovazione blockchain nelle attività aziendali e governative", ha affermato che lo Stato ha soltanto adesso iniziato a vedere "il potenziale di questa tecnologia", che va ben oltre token e criptovalute.

Ha inoltre evidenziato l'importanza di realizzare una struttura normativa che promuova innovazione ed implementazione, allo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini americani. L'uomo ha anche discusso di come a suo parere bisognerebbe gestire la tassazione di questo settore:

"Vogliamo assicurarci che le persone che utilizzano le criptovalute non siano costrette a pagare delle tasse per l'acquisto di una tazza di caffè o di una rivista".

Questa settimana Tom Emmer, membro del Congresso degli Stati Uniti, ha annunciato l'introduzione di tre disegni di legge per supportare lo sviluppo di criptovalute e tecnologia blockchain, nonché stabilire una "fascia protetta" per i contribuenti con biforcazioni in beni digitali.