IBM rivela un network di pagamenti "quasi in tempo reale" basato sulla blockchain di Stellar

La piattaforma Blockchain World Wire (BWW) sviluppata da IBM non è più in beta. Lo rivela un post pubblicato sul sito web della compagnia.

BWW, che utilizza la valuta digitale sulla blockchain di Stellar per risolvere i pagamenti interbancari internazionali "quasi in tempo reale", è il frutto di una collaborazione tra IBM e Stellar che ha avuto inizio quasi un anno fa.

"La soluzione utilizza gli asset digitali per regolare le transazioni, usandoli come riserva concordata di valore scambiata tra le due parti, oltre che per integrare payment instruction [ricevute]", spiega un nuovo sunto della piattaforma:

"Tutto ciò significa che i fondi possono essere trasferiti con una frazione dei costi e dei tempi previsti dalle corrispondenze bancarie tradizionali".

Come segnalato da Cointelegraph, a luglio IBM aveva stretto una partnership con Stronghold, un asset basato Stellar, al fine di creare il primo stablecoin della rete XLM.

"Crediamo sia un modo per portare le compensazioni finanziarie nella rete commerciale transazionale che stiamo costruendo", dichiarò all'epoca il vicepresidente della società Jesse Lund.

Con il suo ultimo progetto, IBM genera quindi nuova competizione per entità come Ripple, reduce da alcuni mesi non proprio rosei, dal momento che anche i dirigenti stessi hanno espresso dei dubbi sull'adozione della tecnologia blockchain da parte delle istituzioni bancarie.

Anche se, in un'analisi pubblicata a gennaio, IBM ha affermato che le blockchain potrebbero "rivoluzionare" il sistema finanziario globale, l'azienda ha tuttavia considerato "improbabile" l'idea che in futuro le banche possano divenire obsolete.