Il fondatore di NEO discute del presente e del futuro di internet

Durante il primo panel della conferenza BlockShow Asia 2019, il fondatore di NEO Da Hongfei ha condiviso la propria opinione sullo stato attuale del web:

"Internet è una grande invenzione. Sembra quasi perfetto. Ma lo è davvero?"

Citando esempi come lo scandalo di Cambridge Analytica e l'attacco hacker ai danni di Equifax, l'uomo ha spiegato che attualmente sul web è presente un grave problema di accentramento, che porta a monopolio, centralizzazione, abuso e singoli punti deboli che possono essere presi di mira dagli hacker.

Ha discusso anche di altri ostacoli, come la mancanza di standard per il web accettati a livello internazionale e una generale immaturità delle tecnologie. Tutti questi problemi potrebbero posticipare l'avvento della fusione fra mondo fisico e biologico, che egli stesso ha definito "Rivoluzione Industriale 4.0".

Un incremento della concorrenza sarebbe un passo verso la giusta direzione, ma Da Hongfei ha proposto un'ulteriore soluzione:

"Questi standard dovrebbero essere trasparenti e decentralizzati. La proprietà dei dati dovrebbe essere restituita agli utenti."

L'uomo ha anche citato uno studio condotto da Gartner, secondo il quale entro il 2030 l'industria blockchain genererà un valore di ben 3100 miliardi di dollari, una cifra equivalente alla capitalizzazione di mercato complessiva di tutte le aziende FAANG

Quale sarà quindi il futuro di internet?

"Credo che in futuro le applicazioni odierne diverranno applicazioni legacy. Le nuove applicazioni blockchain saranno prima marginali, poi valide alternative, e infine totalmente mainstream."