La società madre del NYSE rivela la data di lancio dei future sul BTC della piattaforma Bakkt

Intercontinental Exchange (ICE), la società madre della Borsa di New York (NYSE), ha annunciato la data di lancio dei future sul Bitcoin (BTC) sulla sua piattaforma Bakkt in un documento pubblicato il 22 ottobre.

Bakkt è una piattaforma per il trading e l'archiviazione di asset digitali realizzata dalla società finanziaria ICE.

Secondo il documento, ICE lancerà i primi i contratti future sul Bitcoin (in dollari USA) il 12 dicembre 2018. Il prodotto sarà un future fisico approvato da ICE Clear U.S., Inc. L'avviso spiega inoltre:

"Ogni contratto future prevede la consegna di un bitcoin detenuto nel Bakkt Digital Asset Warehouse e sarà negoziabile tramite dollari USA."

L'annuncio riprende quindi la dichiarazione di settembre, in cui la compagnia spiegava che "i primi contratti saranno contratti future sul Bitcoin a consegna fisica in valute fiat, tra cui USD, GBP e EUR".

Come già segnalato in precedenza, la piattaforma Bakkt non offrirà margin trading o leva finanziaria sui suoi contratti BTC. La società ritiene che astenersi dall'utilizzo di tali strumenti sia la chiave per garantire l'integrità del mercato e permettere una "formazione dei prezzi affidabile".

I primi future sul BTC furono lanciati a dicembre dello scorso anno dal Chicago Mercantile Exchange (CME) e dal Chicago Board Operations Exchange (CBOE). Quest'estate, la Federal Reserve Bank di San Francisco ha stilato una Lettera Economica in cui afferma che "la rapida impennata e il conseguente calo dei prezzi dopo l'introduzione dei future non sembrano essere una coincidenza", ma sarebbero invece fenomeni "coerenti con il comportamento commerciale che in genere accompagna l'introduzione di mercati dei future per un asset".