Sul CME, il numero di posizioni aperte per il future sul Bitcoin raggiunge un nuovo massimo storico

Sul Chicago Mercantile Exchange (CME), uno dei più importanti mercati di derivati al mondo, i contratti future basati sul Bitcoin (BTC) hanno raggiunto un nuovo massimo storico.

Stando ad un resoconto recentemente pubblicato dalla Commodity Futures Trading Commission (CFTC) degli Stati Uniti, nella settimana compresa fra il 27 maggio e il 3 giugno sono state infatti aperte ben 5.190 posizioni per tale contratto.

Si tratta del più alto numero di future basati sul Bitcoin mai aperti sul CME, nonché di un incremento del 7% rispetto alla settimana precedente. Questa crescita potrebbe essere dovuta ad un aumento d'interesse nella criptovaluta da parte delle grandi istituzioni.

Stando ad una fonte anonima citata lo scorso mese dal portale d'informazione CoinDesk, la CFTC sarebbe disposta ad approvare contratti future basati su Ethereum (ETH):

"Possiamo accettare un derivato basato su Ether sotto la nostra giurisdizione. Se qualcuno dovesse presentare un particolare derivato che soddisfa i nostri requisiti, penso che ci siano buone possibilità che venga approvato."