La più importante banca della Polonia lancerà una piattaforma blockchain per la gestione dei documenti

Grazie ad una collaborazione con l'azienda britannica Coinfirm, la più importante banca della Polonia lancerà "nei prossimi giorni" una soluzione blockchain per la gestione dei documenti. La notizia è stata confermata dalle due compagnie in un recente comunicato stampa.

Allo scopo di incrementare le sicurezza dei dati dei propri clienti, PKO Bank Polski sfrutterà la piattaforma Trudatum di Coinform per l'archiviazione delle pratiche burocratiche appartenenti ad oltre cinque milioni di titolari di conti.

"La blockchain offre un potenziale enorme, per incrementare la competitività del settore bancario polacco", ha commentato Adam Marciniak, vicepresidente del consiglio d'amministrazione della banca.

"Si tratta di una tecnologia piuttosto nuova, per la quale vengono continuamente trovate nuove applicazioni in tutto il mondo".

Il primo annuncio di tale collaborazione risale a marzo di quest'anno. Al tempo Marciniak aveva svelato che la banca già aveva portato a termine numerosi esperimenti con la tecnologia blockchain:

"L'anno scorso abbiamo iniziato a testare la piattaforma Trudatum, sviluppata da Coinfirm. Poiché i risultati nell'ambiente bancario sono stati molto soddisfacenti, abbiamo deciso di collaborare più da vicino. Crediamo che assieme saremo in grado di diventare i pionieri della tecnologia blockchain nel settore bancario polacco."

Si tratta di una mossa inusuale per quanto riguarda l'industria bancaria del paese. Recentemente infatti ben quindici istituzioni finanziarie sono divenute oggetto di un reclamo formale da parte della Polish Bitcoin Association (PBS) per aver negato i propri servizi a organizzazioni e aziende operanti nel settore delle monete digitali.

"Questo mostra che l'industria finanziaria polacca è ancora aperta all'innovazione", ha commentato Pawel Kuskowski, CEO e cofondatore di Coinfirm.