Nei giorni precedenti al recente aumento del prezzo di Bitcoin, le stablecoin sono impazzite, mostrando un comportamento senza precedenti.

Stablecoin: transazioni di afflusso di tutte le stablecoin e numero di indirizzi di tutti gli exchange. Fonte: CryptoQuant.

Il 18 ottobre, i trasferimenti di stablecoin sugli exchange hanno raggiunto massimi da record di 60.000 e 56.000 rispettivamente, stando ai dati forniti da CryptoQuant. Le informazioni della risorsa hanno tracciato USDT su Ethereum, PAX, USDC, TUSD, DAI, SAI, BUSD, HUSD e USDK. Per quanto riguarda l’afflusso totale di tutte le stablecoin in termini di valore in dollari, non è stato rilevato nessun trend insolito.

Afflussi di stablecoin verso gli exchange. Fonte: CryptoQuant.

Ki Young Ju, CEO di CryptoQuant, ha spiegato a Cointelegraph che, sebbene gli afflussi non abbiano avuto un enorme valore in dollari, hanno segnalato un trend rialzista tra gli investitori retail:

“Un maggior numero di depositi da più investitori retail significa di solito che il sentiment di mercato sta diventando rialzista.”

Secondo Ju, l’elevato numero di indirizzi e transazioni nel mercato indica che gli afflussi provenivano da un grande numero di investitori retail anziché da alcuni grandi operatori. Il presupposto è che gli investitori inviano stablecoin agli exchange quando hanno intenzione di convertirle in altri crypto asset, principalmente Bitcoin. Negli ultimi giorni, Tether ha emesso 450 milioni di USDT sul network di Tron (TRX). Il CTO della compagnia Paolo Ardoino ha chiarito che la somma è stata autorizzata, ma non ancora emessa:

“PSA: i 300 milioni di USD sono un rifornimento all’inventario sul network di Tron. Si tratta di una transazione autorizzata ma non emessa, quindi questa somma verrà usata come inventario per le richieste di emissione del prossimo periodo.”
Capitalizzazione di mercato di Tether nel 2020. Fonte: CoinMarketCap.

Durante il 2020, la capitalizzazione di mercato di Tether p quadruplicata, iniziando l’anno a 4 miliardi di dollari e arrivando a 16 miliardi di dollari al momento della stesura. Nel frattempo, le riserve di Bitcoin sui principali exchange sono scese sotto i 2,5 milioni di BTC per la prima volta da due anni.