CTO di Stellar: 'Network universale di pagamenti' basato su Blockchain entro il 2028

In un'intervista a CNBC del 21 marzo, Jed McCaleb, CTO cofondatore di Stellar noché creatore di Mt. Gox, ha parlato della sua idea di un unico sistema globale di pagamenti, fortemente incentrato sulla tecnologia Blockchain.

Stellar, che come Ripple è una soluzione di rimesse internazionali basata su Blockchain con una propria criptovaluta, sta attualmente tentando di creare un network del genere.

"Per me è evidente che in futuro esisterà un network universale di pagamenti", ha dichiarato McCaleb.

Anche se la sua soluzione potrebbe non essere necessariamente basata su Bitcoin o Ethereum, sarebbe comunque costituita da un "ledger pubblico che le persone possono leggere e non possono modificare arbitrariamente".

Successivamente, aggiunge che potrebbe anche evolversi in un sistema ibrido, che faciliterebbe l'uso persistente di valute fiat tramite Blockchain, permettendo alle persone di "utilizzare le valute che sono abituate ad usare, come dollari ed euro".

Ultimamente, sempre più istituti finanziari tradizionali rivelano di prendere in considerazione l'uso di Stellar e Ripple per rinnovare i loro modelli di rimesse, come la banca sudcoreana Woori Bank, che dovrebbe cominciare ad utilizzare commercialmente Ripple entro quest'anno.

Secondo McCaleb, oltre ai pagamenti, anche gli asset tradizionali (come le azioni) potrebbero "digitalizzarsi" usando la tecnologia Blockchain, potenzialmente prima del 2028:

"Non mi sorprenderebbe se entro i prossimi dieci anni tutte le azioni fossero tokenizzate in qualche Blockchain."

Oggi, 21 marzo, anche il CEO di Twitter e Square Jack Dorsey ha fatto le sue previsioni sul futuro di Blockchain e criptovalute, sbilanciandosi ancora più di McCaleb. Dorsey sostiene che, entro lo stesso periodo di tempo, Bitcoin diventerà l'unica valuta al mondo.