Il CEO di TRON allude ad una partnership con un "colosso dell'industria" quotato "decine di miliardi di dollari"

Justin Sun, CEO della startup TRON, ha accennato ad un'imminente partnership con una società non meglio specificata che vanterebbe una valutazione di "decine di miliardi di dollari".

Il tweet, postato nella giornata di venerdì 12 ottobre, fornisce pochissimi dettagli:

"Finalmente, per la prima volta collaboreremo con un colosso dell'industria quotato decine di miliardi di dollari. Indovinate il nome."

I suoi follower hanno subito provato a dare una risposta: uno di loro ha proposto Alibaba (magari perché Sun ha studiato presso l'università del fondatore di Alibaba Jack Ma), ma come un altro utente gli ha fatto notare: "Alibaba è quotata più di 500 mld di dollari. Altro che decine".

Tra le altre risposte ci sono Baidu, Clover e, quella che va per la maggioreDisney. Al momento della stesura di questo articolo, nessuno di questi nomi è stato confermato o smentito.

È già la seconda volta in un mese che il CEO fa parlare di sè con i suoi tweet: l'8 ottobre, Sun ha affermato che, con il prossimo aggiornamento, il token TRON batterà Ethereum (ETH) in termini di velocità ed EOS in quanto a costi. Questa dichirazione è bastata per far salire il valore dell'asset dell'8%.

A settembre, TRON ha rilasciato ulteriori dettagli sull'integrazione con il client BitTorrent, acquistato a luglio per un importo ancora non divulgato. Secondo le ultime notizie, un prodotto denominato "Project Atlas" cercherà di integrare TRX all'interno della piattaforma, al fine di creare un ecosistema di condivisione di contenuti ibrido capace di sfruttare la criptovaluta.

Al momento della stesura di questo articolo, la criptovaluta TRX è l'undicesima criptovaluta al mondo per capitalizzazione di mercato, con una quotazione di 0,0227$, in rialzo dell'1,65% rispetto a quella di ieri.