Forum su fintech e criptovalute negli Emirati Arabi: "Necessario restare al passo con la tecnologia"

Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa nazionale Emirates, la Federazione delle Banche degli Emirati Arabi Uniti (UBF) e l'Abu Dhabi Global Market (ADGM) hanno ospitato un convegno su asset di criptovaluta e fintech.

In base al rapporto, l'evento si è svolto presso la sede dell'ADGM, in collaborazione con il Comitato per la conformità dell'UBF, e aveva l'obiettivo di riunire gli esperti di fintech e criptovalute per discutere delle sfide e delle opportunità relative ai due settori.

All'inizio del meeting, l'ADGM ha anche condiviso i suoi obiettivi normativi e le caratteristiche principali dei suoi strumenti di sorveglianza e delle sue politiche relative agli asset di criptovaluta.

Durante il forum si è parlato soprattutto dell'approccio di vigilanza dell'ente e di come le banche e i regolatori finanziari possono sviluppare processi e procedure atti a minimizzare i rischi normativi associati alle criptovalute. Il rapporto cita le parole del presidente dell'UBF Abdul Aziz Al-Ghurair:

"Data la rapida comparsa di nuovi strumenti FinTech come criptovalute e altri asset, è essenziale sviluppare framework e normative che regolino queste tecnologie."

Al-Ghurair ha anche sottolineato l'aspirazione del paese di diventare uno dei principali hub internazionali per la finanza, sostenendo che rimanere all'avanguardia dal punto di vista tecnologico sia necessario per raggiungere tale obiettivo.

L'UBF è un'organizzazione no-profit che rappresenta 50 banche membri che operano nel paese. L'ADGM è un centro finanziario internazionale situato nella capitale degli Emirati Arabi Uniti.