La società americana Clearway Energy testerà la tecnologia blockchain nel trading di energia rinnovabile

La società statunitense Clearway Energy Group sta lanciando un programma pilota che prevede il trading di energia proveniente da fonti rinnovabili blockchain. La notizia è stata riportata da Bloomberg il 28 giugno.

Secondo il rapporto, Clearway Energy ha stretto una partnership con la società di trading Power Ledger, per costruire un sistema per lo scambio di certificati di energia rinnovabile. Secondo l'azienda, inizialmente la soluzione sarà testata in Massachusetts, generando da uno a cinque megawatt di elettricità, mentre il secondo test si svolgerà nel Midwest e genererà più di 20 megawatt.

Il resoconto rileva inoltre che il mercato statunitense dei certificati di energia rinnovabile è attualmente valutato a oltre 3 miliardi di dollari, e suggerisce che i costi di transazione possono aggiungere un sovraprezzo che va dal 3% al 10% ai certificati stessi. Secondo Bloomberg, il presidente esecutivo di Power Ledger Jemma Green ha affermato che, nonostante esistano delle opzioni per lo scambio di certificati digitali, i loro costi si sommano quando vengono aggregati attraverso broker o contratti bilaterali attraverso le linee statali.

Infine, Green ha annunciato che l'azienda prevede di far continuare i test per diversi mesi e che il servizio verrà ampliato all'inizio del 2020.

Come segnalato da Cointelegraph all'inizio di questo mese, Power Ledger implementerà la sua rete peer-to-peer (P2P) a Graz, la seconda città più grande in Austria.