La CFTC degli Stati Uniti riassume un dipendente di Coinbase come consigliere

La Commodity Futures Trading Commission (CFTC) degli Stati Uniti ha annunciato l'assunzione di Andrew L. Ridenour come consigliere senior del presidente. Fino a poco tempo fa, Ridenour ha lavorato per l'exchange di criptovalute Coinbase.

Il presidente della CFTC Tarbert ha svelato l'assunzione di Ridenour il 17 luglio, commentando: "La consulenza e l'esperienza del mio team saranno essenziali per mantenere vivaci i nostri mercati dei derivati e sanzionare i trasgressori".

Chi è Andrew Ridenour?

Secondo il suo profilo LinkedIn, Ridenour ha lavorato per 9 anni presso la CFTC come consulente speciale per la Divisione di Vigilanza sui Mercati e come procuratore senior. Ridenour ha poi preso una pausa dall'incarico governativo per lavorare per l'exchange di criptovalute Coinbase per poco più di un anno e mezzo.

Mentre era a Coinbase, Ridenour sviluppava strutture legali e piani aziendali per i servizi di trading e custodia della società. Ora, una volta tornato alla CFTC, offrirà consulenza legale e politica al presidente in merito ai mercati dei future e dei derivati.

Ridenour ha conseguito le lauree specialistiche in giurisprudenza e relazioni internazionali, con un dottorato in giurisprudenza presso la Tulane University Law School e un Master presso la Tulane University.

Nuovo presidente, nuovo regime?

Come precedentemente riportato da Cointelegraph, Heath Tarbert ha prestato giuramento come presidente della CFTC solo due settimane fa. Il suo predecessore, J. Christopher Giancarlo - conosciuto anche con il soprannome di "Crypto Dad" - era considerato uno dei regolatori pro-crypto. Le opinioni di Tarbert sulle criptovalute, al contrario, sono ancora ignote.

Tarbet ha conseguito un dottorato di ricerca in diritto comparato ad Oxford e ha lavorato per il giudice della Corte Suprema Clarence Thomas. Talbert ha anche lavorato come segretario aggiunto del Ministero del Tesoro per i Mercati Internazionali e lo Sviluppo sotto il governo Trump, nonché come Segretario per gli Affari Internazionali.