Gli Stati Uniti sperimentano le votazioni su piattaforma Blockchain in Virginia Occidentale

Gli elettori statunitensi potranno utilizzare un'app Blockchain per votare tramite il loro smartphone, grazie ad una partnership che sta sperimentando la tecnologia nello stato della West Virginia.

Secondo un comunicato stampa del 28 marzo, i militari in servizio potranno usufruire di una nuova piattaforma Blockchain per votare alle elezioni primarie utilizzando il proprio smartphone, dal 23 marzo all'8 maggio.

La piattaforma, che può essere usata solo dagli elettori di due contee, è frutto di una joint venture tra l'Ufficio del Segretario di Stato della West Virginia, il fornitore tecnico Voatz, il Tusk / Montgomery Philanthropies, la New America e la piattaforma Blockchain Trust Accelerator.

"Questo progetto è il primo nel suo genere negli Stati Uniti. L'applicazione utilizza la tecnologia blockchain per garantire la sicurezza del processo di voto", conferma il comunicato.

"... Per migliorare l'accessibilità e aumentare la fiducia nel nostro sistema elettorale, il segretario di Stato della Virginia Occidentale Mac Warner ha autorizzato il personale della sua divisione elettorale a sviluppare una piattaforma di voto mobile per le primarie del 2018".

Fino ad ora gli Stati Uniti hanno fatto meno progressi rispetto agli altri paesi nel campo delle elezioni Blockchain, come per esempio l'Estonia, cosa che viene evidenziata anche nel comunicato: "Le istituzioni governative di tutto il mondo, tra cui Brasile, Estonia, Danimarca, Corea del Sud e Svizzera stanno attivamente perseguendo l'integrazione della tecnologia blockchain nei loro sistemi elettorali".

Per utilizzare il servizio Blockchain, gli elettori idonei avranno solo bisogno di "un dispositivo mobile Apple o Android compatibile e di un ID statale o federale approvato e convalidato".