La SEC degli Stati Uniti respinge la proposta di un Bitcoin ETF da parte di Bitwise

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha respinto la proposta di lanciare un Exchange-Traded Fund (ETF) basato su Bitcoin (BTC).

In un annuncio del 9 ottobre, la Commission ha dichiarato che la proposta di ETF da parte di Bitwise Asset Management e NYSE Arca non ha soddisfatto tutti i requisiti necessari, specialmente per quanto riguarda l'implementazione di sistemi che impediscano manipolazione di mercato e altre attività illecite:

"La Commission non approva questo cambiamento alle regole perché, come verrà discusso in seguito, NYSE Arca non rispetta le norme imposte dall'Exchange Act e dalle Commission’s Rules of Practice volte a dimostrare che la proposta sia coerente con i requisiti dell'Exchange Act Section 6(b)(5) e, in particolare, il requisito secondo cui le regole di una borsa valori nazionale debbano essere 'progettate per prevenire pratiche e atti fraudolenti e manipolatori.'"

ETF su Bitcoin 'più vicino che mai'?

La decisione della SEC sembra pertanto smentire quanto recentemente affermato da Matt Hougan, Managing Director e Global Head of Research di Bitwise, secondo il quale la SEC avrebbe presto approvato il suo primo ETF basato su Bitcoin.

Nonostante l'organo di regolamentazione statunitense avesse più volte espresso la propria opposizione a questa tipologia di strumento finanziario, Hougan sembrava molto ottimista:

"Due anni fa, nel mercato di Bitcoin non c'erano servizi di custodia regolamentati e assicurati. Oggi esistono nomi importanti come Fidelity e Coinbase, con assicurazioni da centinaia di migliaia di dollari da parte di aziende come Lloyd’s of London."