Stati Uniti: l'Ohio sospende il servizio che consentiva di pagare tasse con Bitcoin

Il Tesoriere dell'Ohio Robert Sprague ha annunciato l'immediata sospensione del sito web OhioCrypto.com, che consentiva alle aziende di pagare le proprie tasse con Bitcoin (BTC).

All'interno di un recente comunicato stampa, Sprague ha spiegato che, secondo una revisione interna, era necessaria l'approvazione della Board of Deposit prima che l'Ohio potesse lanciare una piattaforma che consentisse alle aziende di pagare le tasse con monete digitali.

Inoltre, la Board of Deposit ha richiesto al Procuratore Generale Dave Yost di indagare sull'effettiva legalità di questo portale per criptovalute e sull'operato di BitPay, compagnia di terze parti che si occupava della gestione dei pagamenti, che potrebbe essere considerato "gestione di transazioni finanziarie."

In tal caso, la selezione dell'azienda sarebbe dovuta avvenire tramite un processo codificato dalla legge statale. A tal proposito, Sprague ha commentato:

"È di vitale importanza che l'Ohio esplori nuove tecnologie e processi innovativi, che possano guidare l'Ohio verso il futuro. Tuttavia, dobbiamo assicurare che tutti i nuovi processi implementati, come OhioCrypto.com, risultino pienamente conformi alle leggi dell'Ohio.

In qualità di Tesoriere dell'Ohio, il mio compito è quello di garantire la tutela e la protezione dei dollari delle tasse dell'Ohio, e di seguire le leggi imposte da questo Stato. Fino a quando il Procuratore Generale non avrà espresso un parere formale, ritengo sia prudente sospendere il sito web."

Il portale in rete OhioCrypto.com è stato ora rimosso, e i visitatori vengono automaticamente reindirizzati verso il sito web del Tesoro.

Pagare le tasse con criptovalute non è molto popolare

Sprague ha inoltre svelato che, nei dieci mesi successivi al lancio del sito web, meno di dieci aziende hanno pagato le proprie tasse utilizzando Bitcoin. Il programma è stato lanciato a novembre dello scorso anno, sotto la guida del precedente Tesoriere dell'Ohio Josh Mandel: al tempo, l'uomo aveva affermato di considerare Bitcoin "una forma legittima di denaro."