L'Uzbekistan "regolerà" le criptovalute dopo settembre 2018

Secondo quanto riportato dal quotidiano locale Vzglyad il 21 febbraio, l'Uzbekistan pubblicherà i suoi piani per regolamentare Bitcoin a settembre 2018, mentre un "Blockchain skill center" sarà operativo già da luglio.

Fonti locali riportano che il presidente del paese Shavkat Mirziyoyev avrebbe approvato la stesura di un documento nel quale indicare le normative da applicare a Bitcoin, criptovalute e tecnologia Blockchain.

Le proposte legislative saranno delineate da un certo numero di ministeri del governo e dalla banca centrale, oltre che da varie altre autorità.

Nell'ultimo periodo, la regolamentazione delle criptovalute sembra essere un tema discusso in parecchi stati della ex Unione Sovietica. L'anno scorso, il Kazakistan ha manifestato l'intenzione di copiare da Singapore le sue permissive normative sulle Blockchain, ed anche la Bielorussia ha fatto sapere di voler creare un ambiente ospitale per l'innovativa tecnologia finanziaria.

Lo "skill center" usbeco avrà sede nel Mirzo Ulugbek Innovation Center, nella capitale Tashkent.

Le fonti riportano che il suo obbiettivo sarà quello di "formulare le condizioni per l'utilizzo del potenziale di Blockchain, per potenziare le abilità professionali degli sviluppatori e supportarli grazie alla diffusione della tecnologia".

Il centro comincerà a svolgere le sue attività ufficiali l'1 luglio.