L'Austria sfrutterà la blockchain di Ethereum per distribuire 1,15 miliardi di euro in titoli di Stato

Il governo austriaco pianifica di utilizzare la blockchain pubblica di Ethereum (ETH) per la vendita di 1,15 miliardi di euro in titoli di Stato. La notizia è stata riportata in data 25 settembre dal portale d'informazione Kleine Zeitung.

Sarà Oesterreichische Kontrollbank (OeKB), una delle banche più importanti del paese, a gestire il servizio di notarizzazione blockchain. Durante l'asta, prevista per il 2 ottobre, l'istituzione distribuirà i titoli per conto del Tesoro Austriaco (OeBFA).

Il Ministro delle Finanze Hartwig Löger ha commentato:

"Istituendo il Consiglio Consultivo Fintech presso il Ministero delle Finanze, stiamo sviluppando strategie che permetteranno all'Austria di ottenere benefici ottimali da tali sviluppi".

Si tratta della prima volta che il servizio di notarizzazione blockchain viene utilizzato per la vendita di titoli di Stati in Austria. La procedura, che secondo quanto riferito è già stata più volte testata con successo, si baserà su un sistema sviluppato da OeKB per "autenticare i dati dell'Austrian Direct Auction System (ADAS) come valori di hash sulla blockchain pubblica di Ethereum".

Al momento tuttavia l'utilizzo della blockchain avrà una portata limitata: i titoli tokenizzati non avranno la medesima valenza dei sistemi cartacei e digitali già esistenti. Ciononostante, ha spiegato il direttore generale del Tesoro Austriaco Markus Stix, l'utilizzo di tale tecnologie potrebbe in futuro offrire enormi vantaggi sia in termini di sicurezza che riduzione dei costi:

"Questa sicurezza aggiuntiva contribuisce a conseguire un più alto livello di fiducia nel processo di vendita dei titoli di Stato, e rafforza la buona posizione dell'Austria nel mercato".