Aventus annuncia un protocollo basato su Ethereum per migliorare l'industria del ticketing

Il protocollo blockchain Aventus ha rivelato la prossima versione del codice Aventus Classic, progettata per creare un'industria del ticketing più equa e trasparente.

Allevia le frodi e garantisce trasparenza

Il 12 settembre, Aventus Network ha annunciato il rilascio di Aventus Classic, un protocollo open source totalmente decentralizzato e basato su Ethereum, progettato per porre fine alle frodi e fornire maggiore trasparenza nell'industria del ticketing. L'annuncio afferma:

"Questa release segna il primo vero passo nel coinvolgimento della comunità open source, poiché Aventus Classic sarà ora aperto ai contributi di chiunque e non sarà più sviluppato esclusivamente dai partner ufficiali della Aventus Protocol Foundation."

Montepremi da 15.000$ per gli sviluppatori

Il rilascio del nuovo protocollo arriva insieme ad una competizione a premi da 15.000$ diretta agli sviluppatori blockchain. In collaborazione con i "Satoshi Awards", agli sviluppatori viene chiesto di costruire un sistema di ticketing basato su blockchain. Il progetto vincente riceverà 15.000$ in Ether e verrà presentato ai Satoshi Awards a metà 2020.

Steve Ellis, CEO e fondatore dei Satoshi Awards, ha dichiarato di essere entusiasta di aver collaborato con Aventus e di aver coinvolto la comunità open source per aiutare a costruire il suo sistema di ticketing utilizzando Aventus come backend:

"Siamo entusiasti di vedere arrivare i primi contributi, e non riusciamo ad immaginare un sistema migliore per la gestione dei nostri biglietti della tecnologia blockchain, che promuove trust, trasparenza e innovazione."

Ticketmaster prova a combattere le frodi

Come segnalato lo scorso anno da Cointelegraph, il colosso Ticketmaster ha acquisito la società blockchain Upgraded per affrontare i problemi relativi al settore del ticketing. All'epoca, la società dichiarò di aver in programma l'impiego della tecnologia blockchain come modo per fornire maggiore trasparenza e un migliore controllo della distribuzione dei biglietti.