Se implementata nel modo giusto, la blockchain potrebbe ridurre drasticamente le spese per le banche, afferma uno studio

Secondo uno studio pubblicato da Bain & Company, società di consulenza strategica con sede a Boston, la tecnologia blockchain ha il potenziale di rivoluzionare il settore delle transazioni bancarie.

"I ricavi ottenuti dalle transazioni tendono ad essere meno volatili rispetto ad altre tipologie di profitti bancari. I banchieri possono inoltre offrire vendite incrociate, per le quali la fiducia del cliente è fondamentale", spiega la compagnia. Nel proprio studio Bain arriva alla conclusione che questa particolare area del sistema bancario cambierà profondamente in futuro grazie all'utilizzo di registri decentralizzati, come la blockchain:

"Impiegando questa tecnologia, esecuzione, accredito e transazione possono avvenire simultaneamente, minimizzando rischi per liquidità e credito. Anche la custodia ed altri servizi di sicurezza post-negoziazione vengono minacciati dalle nuove tecnologie".

Il resoconto afferma inoltre che i costi di gestione della finanza potrebbero essere ridotti fino al 50-80% nel caso in cui la blockchain venga "adottata nel modo giusto dai partecipanti dell'ecosistema commerciale". Tale riduzione dei prezzi scaturisce principalmente da una velocità d'elaborazione delle transazioni tre o addirittura quattro volte maggiore.

In un comunicato stampa che accompagnava la pubblicazione dello studio, Christian Graf, collaboratore di Bain, evidenzia che le banche dovranno affrontare un cambiamento simile a quello già fronteggiato dall'industria delle telecomunicazioni negli ultimi dieci anni. "Strutture tariffarie su piccola scala e basate unicamente sulle transazioni verranno in future rimpiazzate da commissioni fisse e soluzioni esaustive", prevede infatti l'uomo. Secondo Graf inoltre le banche che adotteranno tali trasformazioni prima di altre "otterranno un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza".

In Liechtenstein, Bank Frick offre servizi per il settore delle criptovalute già da parecchio tempo. Hypothekarbank Lenzburg, con sede in Svizzera, è invece divenuta la prima banca ad offrire conti aziendali alle compagnie operanti nell'industria blockchain.