KPMG ha stretto una collaborazione con Guardtime per offrire servizi basati sulla tecnologia blockchain

KPMG, importante società di revisione appartenente alle "Big Four", ha stretto una collaborazione con l'azienda Guardtime per offrire ai propri clienti servizi basati sulla tecnologia blockchain.

"I professionisti di KPMG lavoreranno a stretto contatto con Guardtime per fornire strategie e valutazione, nonché servizi di design e implementazione", è possibile leggere all'interno del comunicato stampa ufficiale, pubblicato in data 20 febbraio.

Arun Ghosh, National Blockchain Leader di KPMG, ha così commentato la notizia:

"Il business e l'esperienza tecnica di KPMG, unito alla piattaforma blockchain di Guardtime, portano significative trasformazioni in aree appesantite da processi manuali e nelle quali l'esattezza dei dati, la fiducia e la sicurezza sono di fondamentale importanza."

Negli ultimi tre anni, la tecnologia di Guardtime si è fatta strada in svariati angoli dell'economia globale, anche grazie ad importanti collaborazioni con i governi, come ad esempio l'Estonia che mira a realizzare un "e-government".

A novembre dello scorso anno, KPMG aveva pubblicato un resoconto positivo sulle criptovalute: seconda l'azienda infatti gli investitori istituzionali dovrebbero partecipare attivamente all'industria per "realizzare il suo potenziale."