In una realtà alternativa, Bill Noble sarebbe solo un’altra persona in giacca e cravatta dietro una scrivania della Fed o della SEC, che borbotta frasi come “le crypto sono fuffa!” Aveva sicuramente tutti i requisiti per diventarlo: ha lavorato in JP Morgan, UBS, Morgan Stanley, Goldman Sachs.

Ma, come abbiamo detto, questo sarebbe Noble in un universo parallelo. Nel nostro è un vero e proprio crypto-supporter, che parla con me indossando una t-shirt in una stanza piena di biciclette. Si è allontanato dal lato oscuro e si è unito ai ribelli.

È conosciuto per i suoi podcast su YouTube e per le sue apparizioni televisive.

La carriera a Wall Street

Mentre studiava economia (1987-1991) alla Rutgers University in New Jersey, riuscì a ottenere uno dei due stage più ambiti dell'epoca presso il desk forex di JP Morgan a Wall Street. Noble iniziò quando gli strumenti tecnologici per fare trading erano ancora acerbi, e la maggior parte delle analisi erano fatte a mano. Nell’agosto del 1990 fu messo a capo del desk, mentre tutti andavano in vacanza: "perché in agosto non succede niente, lasciamo fare al ragazzo." Poi l'Iraq invase il Kuwait e sui mercati si scatenò ogni sorta di follia:

“La volatilità dei prezzi mi sembrava alle stelle. Non avevo la minima idea di come qualcuno ne potesse tenere traccia. Così andai dall'analista tecnico che era collegato all'unità valutaria. Gli dissi: 'Scommetto che tutti vengono da te a cercare aiuto per capire come funziona'.

E mi rispose ‘In realtà, non lo fa nessuno.’ Mi diede il libro di John Murphy [Charting Made Easy] e mi portò fuori a mangiare sushi. E da quel momento iniziai a usare i grafici.”

Charting Made Easy, di John J. Murphy

Nei suoi anni di carriera nell'ambiente tradizionale di Wall Street, è diventato un esperto analista tecnico, iniziando anche a stendere rapporti su diversi mercati. Durante i crolli e gli eventi black swan – come l'implosione del 1998 di Long Term Capital Management, che ha quasi fatto crollare il mondo finanziario occidentale – Noble era l'uomo di riferimento. "Sono come un pompiere: quando tutti corrono fuori dall'edificio in fiamme, io corro dentro," scherza.

Dalle azioni e obbligazioni all’analisi delle crypto

Nel 2017 iniziò il suo interesse per il mondo delle crypto. Partecipò alla Bitcoin Conference ad Austin, Texas, e iniziò a disegnare grafici a mano di Ether... che alla fine sono diventati una gigantesca pergamena, man mano che il prezzo saliva e scendeva. Qualche tempo dopo, mentre camminava in un aeroporto, incontrò Charlie Schrem, uno dei primi utilizzatori di Bitcoin (che ha avuto una carriera crypto con alti e bassi spettacolari, finendo persino in carcere in seguito all'implosione di Silk Road). I due poi fondarono crypto.IQ, un servizio di consulenza che mira a migliorare l’analisi delle criptovalute con l’ausilio di azioni, obbligazioni, tassi d’interesse e altri dati tradizionali, cosa che nessun altro offriva un servizio simile all’epoca.

Bill Noble sul palco al DCentral Miami. Fonte: Twitter

Nel settembre 2019, Noble divenne senior market analyst presso Token Metrics. Guidato dal CEO Ian Balina, il servizio in abbonamento offre ai trader retail analisi AI-driven combinate con il lavoro degli analisti – che effettuano ricerche sui mercati delle criptovalute – per aiutare i clienti a effettuare trade vantaggiosi, indipendentemente dalle condizioni generali di mercato.

Noble spiega:

"Il sistema di intelligenza artificiale si combina con i miei grafici. In questo modo si ottiene un prodotto di ricerca quantitativa istituzionale che possiamo fornire al retail; servizio che, come sapete, nessun altro offre. Ci sono fornitori di dati e di servizi, ma noi possiamo fornirvi strumenti che potete usare anche da soli. Inoltre, abbiamo analisti di prim'ordine che si occupano di tutto, dai grafici macro agli NFT."

Noble ha 17,600 follower su Twitter, un noto canale YouTube, ed è un apprezzato ospite analista di CryptoTV. Lui trae vantaggio dalla volatilità delle criptovalute: “Ogni giorno salgono e scendono del 10%. Non devo aspettare cinque anni tra una crisi e l'altra. In realtà, basta aspettare solo circa 45 minuti.

Noble sottolinea che bisogna essere molto flessibile con l’analisi tecnica delle crypto, e non rimanere attaccati ad un unico metodo. Sorprendentemente, guarda molto al passato quando utilizza i suoi sistemi:

“Gann funziona molto bene [William Gann, un influente pioniere dei grafici]. Trovo che qualsiasi sistema funzionasse all'inizio del XX secolo – Wyckoff è un altro esempio – quando le azioni erano il selvaggio west e c'erano 50 società automobilistiche quotate in borsa, funzioni bene con le crypto. Trovo che anche Fibonacci sia utile; il lavoro di Tom DeMark è eccellente.”

Lo stato attuale del mercato

Noble ritiene che l'attuale crypto winter abbia un vantaggio a lungo termine: ripulire il mercato e liquidare i progetti meno validi.

“La precedente crescita è stata guidata da una massiccia immissione di liquidità da parte delle banche centrali. Poi, quando le banche centrali hanno smesso di stampare denaro, si è verificato il ‘crollo del 2008’ delle criptovalute. Gli asset speculativi che non avrebbero mai dovuto salire sono giustamente tornati a zero.”

Noble ritiene che si possano già vedere i primi accenni di crypto spring, ovvero una ripresa della crescita dopo il crollo, in maniera non molto diversa da quanto avvenuto nei mercati finanziari convenzionali dopo il 2008 o il 1987. Fa inoltre notare che diversi esperti, fra cui lo stesso Warren Buffett, hanno svalutato Internet e Amazon dopo il crollo del 2002.  Nel 2019 Buffett ha però dichiarato alla CNBC di essere stato "un idiota a non comprare" azioni Amazon in passato.

I bear market rappresentano i periodi migliori per studiare e imparare, perché è in queste fasi che il mercato decide chi vincerà e chi, invece, perderà.” Noble è bullish su Ethereum, in quanto la spina dorsale del Web3. “Il Web3 sarà il prossimo internet, guidato da Ethereum e Polkadot.

Noble è anche ottimista sulle privacy coin e approva le dichiarazioni di Edward Snowden, informatore dell’Agenzia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti: “Un giorno, la vostra ricchezza potrebbe essere usata contro di voi.” La spinta delle banche centrali verso valute digitali centralizzate, che significherà che tutte le transazioni saranno osservate dal Grande Fratello, creerà un incentivo per lo sviluppo di privacy coin come Zcash. "Le privacy coin passeranno dall'essere uno strumento per i criminali, all'essere usate da persone normali.

Julian Jackson è un giornalista e copywriter professionista, specializzato in ambiente, tecnologia e business. Ha lavorato per BBC, Channel 4, Reader's Digest, NBC e Der Spiegel.