Le ICO sono necessarie e 'cento volte più facili' rispetto ai tradizionali fondi VC, afferma il CEO di Binance

Changpeng Zhao, CEO della piattaforma di trading digitale Binance, ha dichiarato su Medium che le Initial Coin Offering (ICO) ottengono prestazioni migliori rispetto ai fondi di capitale di rischio (VC), nonostante le più alte probabilità di fallimento.

In un articolo intitolato "ICOs — Not Just 'Good-to-Have', But Necessary", Zhao ha espresso il proprio supporto per le ICO, affermando che con esse sia "cento volte più facile" raccogliere fondi rispetto ai classici VC:

“Grazie alla mia esperienza, e analizzando centinaia di altri progetti a distanza ravvicinata, direi che raccogliere denaro attraverso una ICO sia cento volte più facile rispetto ad un classico VC, se non addirittura di più. Grazie alla semplicità con la quale è possibile raccogliere fondi, secondo logica in futuro potrebbe nascere un numero cento volte maggiore di più start-up, start-up ben finanziate".

Zhao afferma che, nonostante alcuni investitori in VC siano dei veri e propri esperti nel loro campo, la maggior parte dei "professionisti" non avrebbe "alcuna idea" sui progetti o il settore nel quale stanno investendo. Secondo l'uomo, nell'industria tradizionale manca una certa l'esperienza con le start-up e la capacità di comprendere le tecnologie alla base dei progetti.

Zhao ha tuttavia ammesso che il mercato delle ICO è ancora agli albori, e non mancano pertanto i problemi: fallimenti e truffe sono purtroppo all'ordine del giorno. Ciononostante, crede che "rispetto ai progetti supportati da fondi VC, una grossa fetta dei programmi ICO avrà successo". Ha poi continuato affermando:

“Una grossa percentuale delle ICO sono progetti start-up, con un alto tasso di fallimento... proprio come le start-up tradizionali. Nulla di nuovo, gran parte degli investitori in ICO lo sa già. Gli investitori in ICO sono early adopter, stanno ancora imparando".

Zhao ha concluso sottolineando che molti gruppi VC hanno recentemente iniziato ad investire in ICO. "Annusano il denaro", ha spiegato l'uomo, aggiungendo che tali gruppi tendono ad essere più "agili" rispetto alle grosse organizzazioni: "i più veloci raccoglieranno i maggiori profitti".