Bitcoin (BTC) sta ripetendo la bull run che fece arrivare il suo prezzo a 20.000$. Inoltre, i grafici mostrano che 10.000$ è un buon "punto d'ingresso" per gli investitori.

In un tweet del 13 agosto, l'analista filbfilb ha evidenziato chiare similarità fra gli ultimi movimento di Bitcoin e la bull run di fine 2017.

Bitcoin nel 2020 come nel 2016

Il parametro fondamentale, ha dichiarato filbfilb, è il rapporto fra il prezzo sport della coppia BTC/USD e la sua media mobile a 20 settimane. Attualmente l'interazione fra questi due valori è comparabile a quella di fine 2016, che ha posto le basi per la nota bull run che produsse per gli investitori un rendimento del 3.000%.

Al tempo stesso Michaël van de Poppe, anch'egli analista e collaboratore di Cointelegraph, ha evidenziato che l'incapacità di mantenere il supporto a 11.200$ potrebbe tradursi in una correzione a 10.000$:

"11.200$ è l'area di supporto. Se venisse infranta, vedremo movimenti all'interno di un range e una contrazione fino a 10.500-10.700$."

Precedentemente filbfilb aveva previsto che il raggiungimento di quota 11.600$ avrebbe alimentato un ritorno a 12.000$, un livello che si rivelerà tuttavia molto difficile da superare.

Grafico settimanale di BTC/USD, media mobile a 20 settimane in evidenza. Fonte: filbfilb su Twitter

OKEx: 10.000$ è un "punto d'ingresso ragionevole"

Anche altri esperti hanno espresso pareri positivi sui futuri movimenti di Bitcoin. OKEx Insights, divisione dell'exchange OKEx dedicata alla ricerca, e Catallact, società di analisi delle blockchain, hanno rilasciato un resoconto nel quale sottolineano che Bitcoin presenta un supporto ben definito a 10.000$:

"Alla luce di queste informazioni, sembrerebbe che il crollo di marzo 2020 abbia fatto allontanare le mani deboli dal mercato, permettendo a Bitcoin di recuperare gradualmente quota 10.000$. Questo ha reso positive gran parte delle posizioni aperte oggi.

Inoltre, l'accumulo di posizioni che ha portato ai livelli attuali compresi fra i 10.000 e i 12.000 dollari, unito all'attuale mitezza del profit-taking, indica che questi prezzi rappresentano punti d'ingresso ragionevoli per i trader.

Indica anche che gli investitori attualmente in profitto non sono ancora disposti a vendere la moneta, nella speranza di generare maggiori guadagni in futuro."

Secondo OKEx, è ormai quasi impossibile che la coppia BTC/USD torni sotto i 10.000$.