Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Stellar, Litecoin, Cardano, TRON, EOS: Analisi dei prezzi, 4 maggio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Goldman Sachs, una delle più importanti istituzioni bancarie al mondo, si tufferà nell'entusiasmante mondo del trading di criptovalute. Tale decisione è stata presa a causa delle numerose richieste da parte dei clienti.

Si tratta di un segnale estremamente positivo per il futuro dei mercati, ma le buone notizie non finiscono qui. Un gruppo di analisti di BlackRock, un'importante società che si occupa di gestione degli investimenti, ha abbandonato la compagnia per avviare un fondo di capitali di rischio specializzato nel settore Blockchain. Mentre banche ed istituzioni stanno ancora soppesando le proprie scelte, sempre più analisti si allontanano dalle grosse corporazioni per fondare le proprie società.

Dopo il declino dai livelli di dicembre dello scorso anno, gli investitori stanno finalmente ottenendo ottime opportunità d'ingresso nnei mercati. Nelle ultime settimane abbiamo assistito anche ad una riduzione della volatilità, che ha favorito l'interesse degli utenti.

Nonostante il numero di ottimisti nel mercato sia aumentato, non mancano di certo gli oppositori. L'economista Nouriel Roubini ha continuato la sua critica sulle monete digitali. Nonostante sia riuscito a prevedere correttamente la crisi finanziaria del 2008, la sua visione delle criptovalute sembra parecchio fuori strada.

Ma sono presenti anche previsioni positive: Alexis Ohanian, cofondatore di Reddit, afferma che Ethereum raggiungerà quota 15.000$ entro fine anno.

Avevamo consigliato l'apertura di svariate posizioni: diamo un'occhiata ai grafici alla ricerca di nuove opportunità d'acquisto.

BTC/USD

Il Bitcoin ha superato il piccolo pattern a triangolo simmetrico ed è entrato nel canale ascendente in data 3 maggio, un segnale rialzista. Al momento sta affrontando una resistenza attorno ai massimi del 25 aprile, ma rimaniamo positivi in quanto la criptovaluta non ha ancora perso terreno.

Se il valore della moneta dovesse aumentare partendo dal supporto del canale ascendente, aumenterebbero le possibilità di un breakout dall'area di resistenza immediatamente superiore, compresa tra 9.800$ e 10.000$.

Dopo il breakout, il primo target è a 11.000$, il prossimo a 12.000$. Anticipiamo una forte resistenza a quota 12.172,43$

BTC

D'altra parte, se la coppia BTC/USD dovesse scendere al di sotto della linea di supporto del canale ascendente, potrebbe scivolare prima a 9.178$ e successivamente alla EMA a 20 giorni, attorno a quota 9.000$.

I movimenti rialzisti saranno in pericolo solo nel caso in cui i prezzi scendano sotto i 9.000$. Suggeriamo pertanto di incrementare lo stop loss per le proprie posizioni long da 8.600$ a 8.900$.

ETH/USD

Ethereum ha superato quota 745$ in data 3 marzo, completando una formazione con fondo a "V". Si tratta della formazione di un pattern rialzista, il cui target si trova a 1.130$, con resistenze minori a 900$ e 1.000$.

 

ETH

Il livello a 745$ farà da primo supporto. Nel caso in cui non dovesse reggere, i rialzisti difenderanno la trendline attorno a 700$, e successivamente la EMA a 20 giorni a 645$. Il trend diverrebbe ribassista o range bound solo se la coppia ETH/USD rimanesse a lungo sotto i 700$.

I trader possono attendere un nuovo test dei livelli di breakout, e procedere con l'acquisto se il livello a 745$ dovesse reggere. Lo stop loss può essere piazzato appena sotto la EMA a 20 giorni, a 640$. Gli investitori dovrebbero confermare che i livelli reggeranno prima di iniziare posizioni long. Sconsigliamo l'apertura di nuovi trade se la criptovaluta dovesse chiudere sotto i 700$.

BCH/USD

Il Bitcoin Cash ha quasi raggiunto il limite superiore del range a 1.600$, che farà da forte resistenza. Se i prezzi non riusciranno a superare tale livello, la moneta continuerà a rimanere range bound tra 1.221$ e 1.600$.

BCH

La coppia BCH/USD diverrebbe positiva se i rialzisti riusciranno a superare e a mantenere i prezzi sopra i 1.600$. Dopodiché, il target immediatamente successivo sarebbe a 2.000$, ma lo slancio potrebbe estendersi fino a 2.400$.

I trader più aggressivi possono acquistare la moneta in caso di chiusura sopra i 1.600$, mantenendo uno stop loss abbastanza vicino a 1.400$. A causa delle numerose resistenze, pensiamo si tratti di un trade parecchio rischioso: consigliamo pertanto di aprire meno della metà delle posizioni abituali.

XRP/USD

Ripple continua ad essere scambiato all'interno del range, che va da 0,76$ a 0,9377$. Un breakout da questo intervallo sarebbe un segnale rialzista, rendendo probabile un'impennata fino a 1.229$.

XRP

Se la coppia XRP/USD non riuscisse a superare quota 0,9377$, possiamo aspettarci qualche altro giorno di movimenti range bound.

In basso troviamo un supporto alla EMA a 20 giorni, e sotto di esso al limite inferiore del range a 0,76$

Più a lungo la criptovaluta continuerà ad essere scambiata all'interno del range, e più forte sarà il successivo breakout. Consigliamo di attendere prima di aprire posizioni long.

XLM/USD

Stellar sta affrontando una forte resistenza a 0,4776$. Nonostante la moneta non sia riuscita a superare tale livello, stiamo comunque assistendo ad un debole rialzo.

XLM

La coppia XLM/USD dovrebbe trovare supporto alla trendline. Tuttavia, se tale livello non dovesse reggere, i prezzi potrebbero scivolare fino a 0,335$. La divergenza negativa dell'RSI è uno sviluppo ribassista, pertanto consigliamo ai trader di attendere un breakout dalla resistenza superiore a 0,4776$ prima di aprire qualsiasi posizione long.

LTC/USD

Rimasto confinato per qualche giorno in un range ristretto, in data 3 maggio il Litecoin ha finalmente superato la resistenza superiore a 160$. Non è tuttavia riuscito a raggiungere l'obiettivo di 180$, in quanto i ribassisti hanno difeso con forza il massimo del 24 aprile di 167,39$.

LTC

Se la coppia LTC/USD non darà inizio ad un breakout entro qualche giorno, continuerà a rimanere range bound. Un crollo sotto quota 141$ rappresenterebbe inoltre un segnale negativo.

Suggeriamo pertanto di mantenere gli stop loss a 140$, per poi spostarli più in alto una volta che la criptovaluta avrà superato quota 168$.

ADA/BTC

Il Cardano non è riuscito ad estendere il proprio slancio dopo aver superato quota 0,00003445. Avevamo suggerito di incrementare i propri stop loss nel caso in cui la criptovalute avesse superato 0,000042, ma ciò non è accaduto.

ADA

La coppia ADA/BTC dovrebbe trovare supporto a 0,00003445, in quanto tre importanti supporti si trovano attorno a questo livello.

Il primo livello è il supporto orizzontale, il secondo è rappresentato dalla trendline, mentre il terzo supporto si trova alla EMA a 20 giorni.

Consigliamo di mantenere lo stop loss a 0,000029 fino al raggiungimento di quota 0,000042. Il nostro obiettivo è un movimento fino a 0,000045, seguito da una spinta a 0,000052.

IOTA/USD

IOTA ha superato la resistenza superiore a 2,21$ in data 2 maggio, per poi mostrare un ulteriore rialzo il giorno successivo. La moneta non è tuttavia riuscita a superare la resistenza del canale ascendente.

IOTA

Al momento la coppia IOTA/USD sta nuovamente testando il livello di breakout a 2,21$. Se tale livello dovesse reggere, i rialzisti potrebbe tentare un breakout dal canale, spingendo i prezzi verso i 3$ ed i 3,5$.

Se la criptovaluta dovesse scendere sotto quota 2,21$, troverebbe supporto attorno ai 2$. A questo punto entrerebbe in gioco il canale ascendente, con un probabile movimento verso la linea di resistenza del canale.

A causa di queste incertezze, consigliamo di attendere qualche giorno e procedere con l'acquisto solo nel caso in cui i livelli di supporto dovessero reggere.

EOS/USD

Dopo la recente impennata, EOS è entrato in un periodo di consolidamento. Aveva trovato supporto al livello di ritracciamento Fibonacci 38,2%, ma non è riuscito a raggiungere i 20$ nel successivo movimento verso l'alto.

EOS

In basso, i livello a 16$ dovrebbe fornire un forte supporto. Sotto di esso, la coppia EOS/USD potrebbe scivolare fino alla EMA a 20 giorni.

Attenderemo il termine del periodo di consolidamento e la formazione di nuove configurazioni d'acquisto prima di consigliare l'apertura di posizioni long.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC . I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.