Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Stellar, Litecoin, Cardano, Monero, TRON: Analisi dei prezzi, 9 novembre

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Mentre molti esperti e investitori ritengono vedono negativamente l'attuale mercato ribassista, l'economista Tyler Cowen, professore presso George Mason University, crede che i crolli siano positivi, perché aiutano a ripulire il sistema. La bolla delle dotcom, anche se dolorosa, ha spazzato via le compagnie scadenti, aprendo la strada ai leader di oggi come Amazon e Google

In precedenza, gli oppositori hanno sottolineato la forte volatilità delle criptovalute come deterrente per l'adozione di massa. Tuttavia, dal mese di settembre, il Bitcoin è stato scambiato in una fascia più ristretta rispetto al pesos argentino, alla lira turca, al real brasiliano, al pesos messicano e al rand sudafricano. Il suo range era solo del 2,7 percento superiore a quello del franco svizzero.

Il Bitcoin è stato il leader indiscusso del mercato, e l'andamento del suo prezzo ha ripercussioni su quello delle altcoin. Tuttavia, alcuni analisti ritengono che ciò potrebbe cambiare in futuro, e che il prossimo mercato rialzista potrebbe essere guidato da una delle altcoin principali. Vediamo cosa dicono i grafici.
 

BTC/USD

Il Bitcoin non è riuscito ad attirare acquirenti a livelli più alti. Dopo aver toccato i 6.600$, è risceso sotto entrambe le medie mobili. Questo è un segno di debolezza, che fa pensare ad un possibile calo a 6.250$ - 6.200$.

BTC/USD

Un crollo sotto i 6.200$ sposterebbe la tensione sull'importante zona di supporto compresa tra i 6.075$ e i 5.900$, che nel 2018 non è stata mai abbattuta. Perciò, breakdown da tale supporto, potrebbe causare una netta liquidazione delle posizioni long, trascinando la coppia BTC/USD a 5.450$ e 5.000$ in poco tempo. Pertanto, consigliamo ai trader di mantenere i loro stop loss a 5.900$.

Se i rialzisti riusciranno a difendere il supporto a quota 6.200$, la valuta digitale rimarrà all'interno del range per ancora qualche giorno.

ETH/USD

La mancanza di ulteriori acquisti ha trascinato Ethereum verso l'EMA a 20 giorni. Se questo supporto dovesse cedere, potrebbe scivolare a 200$ e 185$. Il downtrend riprenderà se i rialzisti affonderanno la criptovaluta sotto il minimo del 12 settembre: 167,32$.

ETH/USD

Se i rialzisti riusciranno a difendere l'EMA a 20 giorni, la coppia ETH/USD potrebbe provare di nuovo a salire sopra 225,12$. Avremo un'opinione positiva sulla criptovaluta solo in caso di breakout e chiusura sopra 249,93$. Le medie mobili piatte e l'RSI vicino a 50 indicano che la fase di consolidamento potrebbe durare ancora qualche giorno.

È difficile prevedere l'andamento dei prezzi all'interno di un range. Pertanto, i trader posizionali dovrebbero attendere una chiusura sopra 249,93$ prima di aprire eventuali posizioni long. Invece, i trader più aggressivi potranno provare a comprare in prossimità del margine inferiore del range (188,35$) non appena la valuta digitale mostrerà segni di ripresa.

XRP/USD

Ripple non trova acquirenti a livelli più alti. Dopo essere uscita dal range, ha subito una correzione verso le medie mobili, che sono in crescita. Ci aspettiamo che, ai livelli attuali, i rialzisti forniscano forte supporto.

XRP/USD

Se la coppia XRP/USD dovesse rimbalzare dalle medie mobili o dai livelli di breakout del range, tenterà nuovamente di superare quota 0,565$. In caso di successo, la valuta digitale potrebbe raggiungere 0,625$ e 0,7644$.

Invece, se i ribassisti faranno scendere i prezzi sotto le medie mobili e il range, potrebbe verificarsi una caduta a 0,37185$. Per adesso, i trader possono tenere i propri stop a 0,425$, livello sotto il quale le nostre previsioni rialziste verranno invalidate.

BCH/USD

Bitcoin Cash è stata respinta dalla resistenza a quota 660,0753$. Ce lo aspettavamo, e per questo, nella nostra analisi precedente, vi abbiamo consigliato di riscuotere parte dei profitti.

BCH/USD

Il pullback attuale può estendersi fino alle medie mobili, che hanno completato un crossover rialzista. Perciò, ci aspettiamo forte supporto a livello dell'EMA a 20 giorni. L'RSI non è più in zona overbought, perciò, la coppia BCH/USD potrebbe provare di nuovo a superare la soglia dei 660,07$. Se il tentativo dovesse fallire, consigliamo di chiudere le proprie posizioni.

Le nostre previsioni rialziste verranno invalidate se i ribassisti trascineranno la valuta digitale sotto i 400$.

EOS/USD

EOS è scesa una volta raggiunto il margine superiore del range. Ora si trova di nuovo a metà. Se i ribassisti spingeranno i prezzi al di sotto dell'EMA a 20 giorni, è probabile che si verifichi una caduta verso il fondo dell'intervallo. I trader possono mantenere i propri stop a 4,90$.

EOS/USD

Un breakdown dalla soglia dei 5$ potrebbe affondare la coppia EOS/USD sotto i 4,49$, fino a raggiungere il supporto critico a 3,8723$. Tuttavia, ci aspettiamo un forte sostegno da parte dei rialzisti.

La valuta virtuale mostrerà segni di forza una volta superati i 6$. Un un'inversione di trend si avrà quando i rialzisti manterranno i prezzi sopra i 6,82$. Dopo un breakout, i livelli target da tenere d'occhio sono 9,1668$ e 11,4$.

XLM/USD

Stellar continua ad essere scambiata al di sopra delle medie mobili e della linea di downtrend del triangolo discendente. Poiché la valuta virtuale si sta consolidando dopo aver superato la linea di downtrend, manteniamo valida la proposta dell'analisi precedente.

XLM/USD

Il target del nostro trade è a 0,36$, con una lieve resistenza a 0,304$. Ci aspettiamo che questo livello venga scavalcato rapidamente, ma nel trading è bene essere pronti a tutte le eventualità. Quindi, se i rialzisti riusciranno a difendere quota 0,304$, i trader possono chiudere le proprie posizioni o alzare gli stop al breakeven. Lo stop loss iniziale può essere impostato a 0,2$.

Le nostre previsioni rialziste verranno invalidate se la coppia XLM/USD scenderà al di sotto di entrambe le medie mobili, rientrando nella linea di downtrend del triangolo. Il downtrend riprenderà in caso di breakdown sotto 0,184$.

LTC/USD

Dopo aver raggiunto la linea di downtrend, Litecoin è di nuovo in calo. La criptovaluta è scesa di nuovo sotto le medie mobili, ed è probabile che testi di nuovo la zona di supporto compresa tra 49.466$ e  47.246$. I trader che hanno ancora delle posizioni aperte possono mantenere i propri stop a 50$.

LTC/USD

Il downtrend riprenderà se i ribassisti porteranno la coppia LTC/USD sotto 47,246$.

Il pattern verrà invalidato se i rialzisti supereranno la linea di downtrend del triangolo. Una mossa del genere potrebbe spingere i prezzi fino a quota 69,279$, ossia il margine superiore del range. Ci aspettiamo un cambio di trend in caso di chiusura (fuso orario UTC) sopra tale soglia.

ADA/USD

Dal 12 ottobre, Cardano è scambiata perlopiù nel range 0.,082207$ – 0,068989$. Dopo aver trovato supporto a quota 0,068989$ il 31 ottobre, il 6 novembre il prezzo è tornato vicino al margine superiore del range, 0,82207$.

https://lh5.googleusercontent.com/NUsGYm3gTshcqQCB1WUsAs1weYRjKw8ZvNd36ltX5a9xYNriVUDrXR7O0koboL-AZ6C8l2nNCbGCAn8BgwTE8p6nAOKfTiFpPH2Kx9wGt2lt7MZM1wYEoSGHJx1BXHx7R4ixCVyq

Tuttavia, entrambi questi livelli sembrano essere molto solidi. Mentre i rialzisti difendono il fondo del range, i ribassisti non permettono di superare l'estremo superiore.

Essendo entrambe le medie mobili piatte e l'RSI in posizione centrale, la coppia ADA/USD non ci fornisce alcun dettaglio sulla prossima mossa. Ci aspettiamo un nuovo uptrend nel caso in cui i rialzisti spingano i prezzi sopra 0,094256$. Fino ad allora, consigliamo di non aprire posizioni. Se la valuta virtuale dovesse scendere sotto quota 0,060105$, riprenderà il downtrend.

XMR/USD

Negli ultimi quattro giorni, Monero non è riuscita a superare la soglia dei 112,44$, ed è scesa sotto entrambe le medie mobili.

XMR/USD

A meno che i rialzisti non riescano a superare velocemente le medie mobili, potrebbe verificarsi un crollo fino al fondo del range, 100,453$.

Le medie mobili piatte e l'RSI vicino a 50 suggeriscono che la criptovaluta rimarrà nel range ancora per un po'. Non abbiamo individuato alcun setup affidabile sulla coppia XMR/USD.

TRX/USD

TRON è rimasta nel range 0,028115521 -- 0,0183$ dall'8 agosto. Fino al 15 ottobre, il prezzo ha raggiunto il margine superiore del range tre volte, ed è finito sul fondo dell'intervallo in due occasioni.

TRX/USD

Tuttavia, da allora, la coppia TRX/USD è rimasta perlopiù a metà del range. Ogni deviazione dal centro viene corretta subito.

Con un breakout o un breakdown dal range, si formerà un nuovo trend. Una chiusura (fuso orario UTC) sopra 0,02815521$ potrebbe risultare in un'impennata a 0,04158193$. Sotto quota 0,0183$, il downtrend riprenderà.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.