Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Stellar, Litecoin, Cardano, Monero, TRON: Analisi dei prezzi, 24 ottobre

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Nelle ultime settimane i mercati delle criptovalute si sono consolidati all'interno di un range ristretto. I trader preferiscono non partecipare ad un mercato statico come questo, portando ad un crollo dei volumi di scambio. Prevediamo il ritorno del desiderio d'acquisto al breakout dai range e all'inizio di un nuovo uptrend.

La decisione della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti riguardo agli Exchange-Traded Fund (ETF) sul Bitcoin potrebbe essere l'evento che spingerà i prezzi verso l'alto. In una direzione o nell'altra, certamente le criptovalute risponderanno in maniera vigorosa.

Il lancio della piattaforma Bakkt da parte dell'Intercontinental Exchange (ICE) è previsto per il 12 dicembre: si tratta di un importante passo avanti, che potrebbe attirare nuovi investitori istituzionali in questa industria.

Vertex Ventures, filiale di Temasek Holdings, ha investito nel celebre exchange di criptovalute Binance. È uno sviluppo estremamente positivo per il settore, in quanto fondi come Vertex tendono a supportare soltanto progetti a lungo termine. Il loro ingresso nel mercato potrebbe spingere altre istituzioni ad interessarsi alle monete digitali.

BTC/USD

Negli ultimi tre giorni il range del Bitcoin si è ridotto. Se l'intervallo dovesse espandersi verso l'alto, potremmo assistere ad un'impennata fino a quota 6.831,99$. Un movimento sostenuto al di sopra della resistenza superiore invaliderebbe il triangolo discendente, rompendo la sequenza di massimi di volta in volta minori. Sopra i 6.831,99$, uno slancio verso i 7.400$ diverrebbe possibile.

BTC/USD

La nostra visione rialzista a breve termine verrebbe invalidata nel caso in cui i ribassisti riuscissero a spingere il prezzo sotto i 6.500$. La coppia BTC/USD diverrebbe negativa sotto l'area critica di supporto compresa tra 5.900$ e 6.075$. I trader dovrebbero pertanto mantenere uno stop loss a 5.900$ per le proprie posizioni long.

Prevediamo un aumento della volatilità nei prossimi giorni: se i prezzi dovessero aumentare, è consigliabile spostare gli stop loss verso l'alto.

ETH/USD

Da qualche giorno Ethereum viene scambiato tra la EMA e 188,35$. Un breakdown dal supporto inferiore potrebbe spingere i prezzi fino al minimo infragiornaliero del 12 settembre, a 167,32$.

ETH/USD

Se i rialzisti riuscissero ad ottenere un breakout dalle medie mobili, potremmo assistere ad un'impennata fino al limite superiore del range. La coppia ETH/USD diverrà positiva sopra i 250$.

Un breakout dal range potrebbe spingere i prezzi fino a 322$, un livello che potrebbe agire da forte resistenza. I trader dovrebbero pertanto attendere il superamento di quota 250$ prima di aprire nuove posizioni long.

XRP/USD

La volatilità di Ripple è diminuita. Entrambe le medie mobili sono piatte e l'RSI è neutrale: questo mostra la presenza di un equilibrio tra acquirenti e venditori.

XRP/USD

In alto, le resistenze si trovano a 0,5$, 0,55$ e 0,625$. In basso, i supporti si trovano a 0,388$ e 0,37$.

Consigliamo ai trader di attendere fino a che la coppia XRP/USD non susciterà un maggiore interesse d'acquisto. Potremmo suggerire l'apertura di nuova posizioni long, nel caso in cui trovassimo buone configurazioni sopra i 0,5$.

BCH/USD

Nonostante Bitcoin Cash venga scambiato all'interno di un triangolo simmetrico, da qualche giorno il prezzo è rimasto bloccato alla linea di supporto: si tratta di un segnale negativo.

BCH/USD

Le medie mobili sono leggermente in calo e l'RSI è negativo: al momento il mercato è nelle mani dei ribassisti.

Un breakdown dal triangolo porterebbe ad una ripresa del downtrend, che potrebbe far scivolare la coppia BCH/USD fino al supporto a 300$. I trader dovrebbero pertanto mantenere uno stop loss a 400$, appena sotto i minimi infragiornalieri dell'11 settembre. Il trend della moneta diverrà positivo al superamento del triangolo.

EOS/USD

Il range infragiornaliero di EOS si restringe sempre di più. Il prezzo e le medie mobili si trovano al medesimo livello, e l'RSI è neutrale: questo mostra una mancanza d'interesse sia d'acquisto che di vendita da parte dei partecipanti al mercato.

EOS/USD

Questo periodo di scarsa volatilità non durerà a lungo: presto il prezzo otterrà un sostanziale rialzo o ribasso rispetto ai livelli correnti.

Se il prezzo dovesse aumentare, consigliamo l'acquisto al breakout da 6,8299$. Al contrario, se la coppia EOS/USD dovesse diminuire, potremmo assistere ad un crollo a 4,493$ e successivamente a 3,8723$. I trader dovrebbero mantenere lo stop loss per le proprie posizioni a 4,9$.

XLM/USD

Stellar viene scambiato vicino alla downtrend line del triangolo discendente: si tratta di un segnale positivo. Nonostante non sia riuscito a superare la resistenza superiore, abbiamo apprezzato il fatto che la criptovaluta sia rimasta sopra le medie mobili.

XLM/USD

Nel caso in cui i rialzisti riuscissero ad ottenere un breakout dal triangolo, i trader potrebbero aprire posizioni long al superamento di quota 0,27$. L'obiettivo di questo trade è un'impennata fino a 0,36$, con una resistenza minore a 0,3$.

Se la coppia XLM/USD dovesse invece registrare un ribasso, scivolando sotto le medie mobili, potremmo assistere ad un crollo fino all'area di supporto compresa tra 0,184$ e 0,2$.

LTC/USD

Il Litecoin viene attualmente scambiato al limite inferiore di un range compreso tra 49,466$ e 69,279$. Già in altre due occasioni il rimbalzo dai minimi non è riuscito a toccare il tetto di questo intervallo, mostrando che gli investitori sono disposti a vendere al primo accenno di rialzo.

LTC/USD

La coppia LTC/USD ha formato un pattern ribassista a triangolo discendente, che verrà completato con un breakdown sotto i 49,466$. Si tratta di un movimento estremamente negativo, che potrebbe far crollare i prezzi fino al prossimo supporto a 40$.

Il primo segnale di rialzo sarà il superamento di quota 60$, che invaliderebbe il pattern ribassista. Il trend della moneta diverrà positivo sopra i 70$.

ADA/USD

Da qualche giorno Cardano viene scambiato a circa metà del range compreso tra 0,060105$ e 0,094256$. Pare inoltre che i rialzisti stiano avendo qualche difficoltà a superare le medie mobili.

ADA/USD

Nel caso in cui i ribassisti riuscissero a spingere la coppia ADA/USD sotto i 0,069$, potremmo assistere ad un nuovo test del supporto critico a 0,060105$.

In alto, se il prezzo dovesse aumentare fino a raggiungere quota 0,083$, potremmo assistere ad un'impennata fino al limite superiore del range. Attenderemo i movimenti futuri della criptovaluta prima di suggerirne lo scambio.

XMR/USD

Monero ha raggiunto la SMA a 50 giorni, che potrebbe agire da resistenza. Nel caso in cui i rialzisti riuscissero ad ottenere un breakout da quota 112,5$, aumenterebbero le probabilità di uno slancio fino a 128,65$.

XMR/USD

Se invece la coppia XMR/USD dovesse scendere sotto la SMA a 50 giorni, potrebbe scivolare fino a 100$. Le medie mobili sono piatte e l'RSI è circa neutrale: è presente un equilibrio tra acquirenti e venditori.

Nel caso in cui i rialzisti riuscissero a superare il range corrente, compreso tra 100,453$ e 128,65$, l'impennata potrebbe estendersi fino a 150$, un livello che agirebbe da forte resistenza. Un breakdown dai 100$ potrebbe invece far crollare il prezzo fino a 81$. Al momento non troviamo alcuna configurazione d'acquisti, e sconsigliamo pertanto lo scambio di questa coppia.

TRX/USD

TRON viene scambiato in un range compreso tra 0,0183$ e 0,02815521$ da oltre due mesi e mezzo. Al momento i prezzi si trovano nella metà superiore di tale intervallo.

TRX/USD

Il prossimo movimento significativo della coppia TRX/USD avrà inizio dopo il breakout o breakdown dal range. Un breakout potrebbe portare il valore della moneta a 0,04158193$, mentre un breakdown lo farebbe scivolare fino a 0,00844479$.

I movimenti all'interno del range rimangono volatili. Suggeriamo pertanto ai trader di attendere il breakout prima di aprire nuove posizioni long.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.