Jul 18, 2019

I miner di Bitcoin difenderanno il supporto a 6.500$, afferma un analista

2313 Total views
21 Total shares

Stando ad un'analisi recentemente pubblicata dal trader Filb Filb, i miner di Bitcoin (BTC) pianificano di coordinare le proprie operazioni, al fine di massimizzare i guadagni in vista del dimezzamento previsto per maggio del prossimo anno.

Il dimezzamento delle ricompense per il mining di nuovi blocchi è un meccanismo presente all'interno del protocollo della blockchain di Bitcoin, innescato in maniera del tutto automatica ogni circa quattro anni. Questo significa che, fra circa 300 giorni, il compenso per la generazione di nuovi blocchi passerà da 12,5 a 6,25 BTC.

Nonostante questa settimana Bitcoin abbia registrato una notevole contrazione, che ha fatto in poco tempo crollare il valore della criptovaluta da 11.000$ a 9.000$, Filb Filb non crede che verrà raggiunto un nuovo minimo annuale poiché i miner desiderano incrementare quanto più possibile i propri profitti.

Nella propria analisi, Filb Filb spiega:

"Come dichiarato dallo stesso Satoshi, il prezzo del prodotto tende ad avvicinarsi al costo di produzione: come mai? Perché i miner vendono quando il profitto generato per ogni unità è maggiore al costo necessario per produrla. Analogamente, non sono incentivati a non vendere quando i guadagni risultano minori rispetto ai costi"

Poiché l'attuale costo di produzione di Bitcoin è di circa 6.500$, è improbabile che il valore della criptovaluta scivoli sotto questo supporto. Filb Filb afferma che al momento i miner stanno accumulando la criptovaluta, al fine di generare una nuova bolla in seguito al dimezzamento, che avrà come conseguenza una notevole riduzione dell'offerta.

Stando ai dati raccolti dalla mining pool cinese BTC.com, questo mese la potenza di calcolo necessaria per generare un nuovo blocco sulla rete di Bitcoin ha registrato un incremento notevole, il più alto da oltre un anno. Nelle scorse settimane la difficoltà di mining è infatti aumentata di ben il 14%, raggiungendo un valore di 9.060 miliardi.

Seguici su Twitter

Scelta dell'Editore
Comunicati Stampa