Due aziende di mining di Bitcoin si fondono per costruire la mining farm più grande al mondo

Northern Bitcoin, una società di mining di Bitcoin (BTC) tedesca, ha stipulato un accordo di fusione con il suo competitor statunitense Whinstone per costruire quella che dovrebbe essere la più grande mining farm al mondo.

Secondo un comunicato stampa pubblicato da Northern Bitcoin il 18 novembre, Whinstone sta già costruendo la struttura in Texas, che dovrebbe avere una capacità di un gigawatt e un'estensione di oltre 40 ettari. La mining farm in questione sarà il più grande data center dell'America del Nord.

Un progetto rapido

La prima fase della costruzione - che dovrebbe concludersi nel primo trimestre del 2020 - prevede già una capacità di 300 megawatt. L'intera struttura dovrebbe essere ultimata nel quarto trimestre del 2020.

I primi due clienti a trarre vantaggio dalla nuova mining farm saranno due società quotate in borsa, che useranno una parte significativa della potenza di calcolo per minare Bitcoin. Tuttavia, dopo il suo completamento, il data center consentirà anche l'accelerazione del rendering video e delle applicazioni relative all'intelligenza artificiale.

Northern Bitcoin è una società fondata lo scorso anno e specializzata in mining sostenibile. La società gestisce una mining farm in Norvegia che utilizza energie rinnovabili.

L'idea di collocare la più grande struttura di mining al mondo negli Stati Uniti è piuttosto interessante, dato che la Cina è stata finora in prima linea nel settore del mining e ospita molte delle aziende leader del settore, come Bitmain.

Secondo una recente analisi, i bassi costi dell'energia elettrica e l'accesso a hardware economico rendono la Cina uno dei Paesi più competitivi in cui svolgere le attività di mining, nonostante il clima normativo.