Bitcoin (BTC) sta affrontando un momento decisivo, mentre un classico indicatore segnala un punto di svolta per il prezzo. Secondo il Network Value to Transaction (NVT), BTC/USD sta per assistere a un reset dal recente minimo poco sopra i 42.000$.

L’NVT suggerisce una mossa significativa per BTC

Dopo la correzione causata dal sentiment negativo legato ai tweet di Elon Musk, Bitcoin sta cercando di stabilire un supporto definitivo in prossimità del suo massimo storico precedente, raggiunto a febbraio.

Allo stesso tempo, l’NVT (usato per individuare potenziali polarità locali dei prezzi) suggerisce che il mercato si trova sull’orlo di un evento simile all’inizio del 2018 o al crollo cross-asset dello scorso marzo.

L’inizio del 2018 ha inaugurato un bear market durato un anno, mentre l’anno scorso Bitcoin è rimbalzato dai minimi fino a nuovi massimi storici: una bull run che secondo gli analisti è ancora in corso.

La correzione verso i 42.000$ ha portato Bitcoin sotto il prezzo NVT, ma lo statistico Willy Woo ha evidenziato altri eventi simili nel corso dei suoi 12 anni di storia.

Ecco un po' di speranza per chi sta perdendo la testa,ha aggiunto il co-fondatore della trading suite DecenTrader, Filbfilb.

Grafico di BTC/USD vs. prezzo NVT. Fonte: Willy Woo/Twitter

Un’occasione “buy the dip” come poche?

Come segnalato da Cointelegraph, l’NVT e i suoi derivati hanno previsto correttamente la crescita esplosiva del Q1 2021.

L’NVT non è certo l’unico strumento nell’arsenale dei rialzisti per identificare una continuazione, e nuovi dati sottolineano una netta differenza tra vecchi e nuovi HODLer di BTC.

La correzione, per esempio, è stata causata dalla vendita di compratori recenti in preda al panico, prevalentemente in perdita. Le entità più vecchie, al contrario, hanno assorbito tranquillamente la liquidità disponibile.

Traduzione: opportunità BTFD [Buy The Fucking Dip] come questa non capitano spesso,ha commentato l’analista William Clemente a proposito dei dati dell’NVT.