Bitcoin torna stabile dopo la contrazione di ieri, altcoin in crescita

Il prezzo di Bitcoin (BTC) sembra essere tornato stabile, dopo il crollo di ieri che ha temporaneamente portato il valore della criptovaluta a quota 8.200$.

Cryptocurrency market daily overview

 

Panoramica dei mercati delle criptovalute. Fonte: Coin360

Bitcoin in lenta ripresa

Al momento della stesura di questo articolo Bitcoin oscilla attorno agli 8.321$, in negativo di un trascurabile 0,18% rispetto alla giornata di ieri.

Nel fine-settimana il valore della coppia BTC/USD è notevolmente aumentato, fino a toccare un massimo di 8.460$ prima di cambiare improvvisamente direzione, raggiungendo in pochi minuti un minimo di 8.270$.

Da allora, la principale criptovaluta ha avviato una lenta ripresa.

Bitcoin seven-day price chart

Grafico dei movimenti settimanali di Bitcoin. Fonte: Coin360

Un periodo di scarsa attività, seguito da improvvisi movimenti sia verso l'alto che verso il basso: un comportamento a cui abbiamo già assistito parecchie volte negli scorsi mesi.

Secondo l'analista FilbFilb, le prestazioni a breve termine di Bitcoin si basano sul supporto a 7.800$. Opinione condivisa anche da Michaël van der Poppe, secondo il quale l'area davvero importante è quella a 7.400$ .

Altcoin in verde

Al contrario di Bitcoin, molte criptovalute hanno ottenuto una buona ripresa. Ether (ETH), la seconda moneta digitale più importante per capitalizzazione, ha iniziato la settimana in positivo dello 0,8%, con un valore di 183$.

Ether seven-day price chart

Grafico dei movimenti settimanali di Ether. Fonte: Coin360

Ottime le prestazioni di XRP, che ha raggiunto quota 0,29$ in seguito ad un incremento giornaliero del 4,3%. In positivo anche Binance Coin (BNB), scambiato per 18$ grazie ad un aumento del 3%.

Attualmente la capitalizzazione complessiva di tutte le criptovalute oscilla attorno ai 226 miliardi di dollari. In calo la dominance di Bitcoin, attualmente al 66,4%.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI PRINCIPALI MERCATI DELLE CRIPTOVALUTE CON GLI INDICI DI COINTELEGRAPH