Questa mattina il prezzo di Bitcoin (BTC) è diminuito di circa 200$ in pochi minuti, scivolando sotto i 7.000$ per la prima volta negli ultimi quattro giorni.

I dati di Coin360 e Cointelegraph Markets mostrano che la coppia BTC/USD è scesa al di sotto del corridoio di 400$ compreso fra i 7.100$ e i 7.410$, all'interno del quale il prezzo era rimasto per gran parte della settimana.

Al momento della stesura di questo articolo, il valore di Bitcoin è di circa 6.915$.

Panoramica dei mercati delle criptovalute. Fonte: Coin360

Possibile crollo a 6.300$?

Come già previsto da alcuni trader, non abbiamo assistito ad ulteriori aumenti di prezzo sopra i 7.200$. Al tempo stesso, quota 6.900$ ha dimostrato di essere un solido supporto: se tuttavia questo livello venisse infranto, secondo Michaël van de Poppe il prezzo di BTC scivolerebbe a 6.300$.

In particolare, ieri l'analista aveva commentato su Twitter:

"Potremmo assistere ad un calo della liquidità nell'area compresa fra i 7.500 e i 7.700 dollari, dopodiché mi aspetto un rapido declino. Se tuttavia perdessimo anche l'area a 6.900$, penso che andremo direttamente a 6.300$."

Grafico dei movimenti giornalieri di Bitcoin. Fonte: Coin360

C'è ancora molta paura nei mercati

Nel frattempo il Fear & Greed Index continua a mostrare un valore di 15, il che significa che il mercato delle criptovalute sta ancora vivendo un periodo di "Paura estrema".

Comparativamente, i mercati azionari tradizionali si trovano in uno stato di "Paura" con un valore di 43.

Fear & Greed Index. Fonte: alternative.me

La capitalizzazione complessiva di tutte le criptovalute è tornata sotto i 200 miliardi di dollari, mentre la dominance di Bitcoin è di circa il 64,2%.

Nonostante questa settimana abbiano completato i loro eventi di halving, sia Bitcoin Cash (BCH) che Bitcoin SV (BSV) sono in negativo di oltre il 10%. In rosso anche Ether (ETH), il cui prezzo è diminuito del 7,2% rispetto a ieri.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SUI PRINCIPALI MERCATI DELLE CRIPTOVALUTE CON GLI INDICI DI COINTELEGRAPH